Voglio essere felice: 4 passi semplici per riuscirci davvero

Io voglio essere felice e sono certo che anche tu desideri la stessa cosa.

Forse ci credi poco, forse ti sembra utopia e ti accontenteresti della serenità. Ora ti spiego quello che ha cambiato la mia vita.

A me la teoria piace solo se serve a cambiare praticamente la vita, altrimenti la evito.

Se anche tu vuoi andare dritto al sodo, sei nel posto giusto.

Ora ti mostro come ho fatto a diventare felice e come puoi riuscirci anche tu, in pochissimo tempo.

Pronto, pronta?

Immagino proprio di sì, per cui cominciamo subito!

 

Di cosa stiamo parlando esattamente?

Si può essere sempre felici

A me l’idea che non si possa definire la felicità non piace, non mi convince.

Molti dicono che ognuno ha un suo modo di intendere la felicità, ma per me non è così.

Ovvio, ognuno di noi la cerca a modo suo, però mi sono reso conto, e l’ho visto in centinaia di persone, che la felicità è uguale per tutti.

Ora, scommetto che riesco a indovinare anche cosa intendi tu per felicità.

Proviamo?

Ottimo!

Ecco cosa trae in inganno: ci sono due tipi di felicità.

La prima è quella a cui si punta di solito, quella da sondaggio, quella che gli psicologi studiano di solito, quella per cui ti mostrano la classifica dei “paesi più felici” in cui vivere.

La prima si chiama condizionata.

In sostanza funziona così, correggimi se sbaglio: tu sei felice se qualcosa va nel verso giusto, o se qualcuno si comporta nel modo giusto, o se tu ottieni le cose che desideri e insegui.

Ovvio no?

  • Per esempio sei felice se la persona che ami ti ricambia.
  • Oppure lo sei se il tuo impegno è apprezzato e riconosciuto dagli altri.
  • Magari sei felice se stai bene, se hai una buona salute.
  • Probabilmente lo sei quando gli altri ti aiutano a ottenere i tuoi obiettivi.
  • Lo sei senz’altro quando raggiungi i traguardi che consideri importanti.

Questa è la felicità più di moda, quella che tutti, o quasi, inseguono.

Però non è la mia e non è quello che vuoi nemmeno tu.

Si lo so, vuoi tutte queste cose, ma hai capito dove sta la fregatura?

Semplice: è una felicità condizionata, per cui cosa succede se le condizioni non vengono rispettate?

Che tu stai male.

Se è vero che sei felice se chi ami ricambia il tuo amore, non soffri se questo non accade?

E non ha il potere di farti stare male la salute se viene meno?

E cosa succede quando gli altri si comportano male nei tuoi confronti? O manchi i grandi traguardi per cui hai lottato una vita intera?

Stai male e di sicuro non sei felice.

Ecco, la prima felicità è legata a delle condizioni e stai certo, o certa, che sono tutte, o quasi, fuori dal tuo controllo.

Se ci pensi, non puoi decidere tu cosa accadrà, dipendi da situazioni esterne, dal volere degli altri, dalla fortuna.

E così cosa fai?

Cerchi di ottenere tutti quei “se” di cui hai disperatamente bisogno.

Se non li ottieni stai male, quindi il “disperatamente” ci sta.

Sai cosa mi ricorda questo? La vita di un animale…

 

 

Io voglio essere felice, ma non per poco, non oggi e poi domani trovarmi a stare male ed essere triste, o sofferente.

Non voglio andare a dormire pensando che forse, domani, accadrà qualcosa che non dipende da me e non sarò felice, e starò male.

Che razza di vita sarebbe?

È la vita che vuoi?

A te invece va bene il contrario?

Ti sta bene di provare felicità oggi e stare male domani?

Di rischiare ogni giorno di perdere la serenità e la gioia?

La felicità condizionata è super ricercata, ma è una bellissima trappola.

Oggi c’è e domani chissà.

Oggi le persone fanno come dici, ma domani potrebbero allontanarsi o cambiare idea.

Per me è una fregatura.

  • E poi sai quanto è faticoso ottenere tutto quello che desideri?
  • Quanto è impegnativo riuscire a far andare la tua vita come vuoi?
  • Quanto è complicato ottenere dagli altri quello che ti serve per stare bene?

Sì, lo sai!

Però aspetta, ho detto che ci sono due tipi di felicità.

La seconda non la calcola nessuno, o quasi.

Sì, non se la filano proprio!

Anzi, alcuni pensano che non esista e per questo la cercano in pochi.

Io invece l’ho cercata e trovata.

Questa è la felicità incondizionata.

La differenza è che non ci sono “se”.

Non è che sei felice se se in salute, se il lavoro va bene o le persone fanno le brave.

Sei felice e basta.

  • Piove? Sei felice.
  • Hai problemi di salute? Sei felice.
  • La ragazza (o il ragazzo) ti ha lasciato? Sei felice.
  • Hai difficoltà sul lavoro? Sei felice.

Ho scritto felice, mica scemo, o scema!

Pensaci: se ti fa male la pancia e sei triste, ti passa?

Non credo.

E se sei felice, il dolore scompare?

Probabilmente no (ma spesso ti assicuro che passa davvero!), ma almeno sei felice.

Il problema è che tu, come tutti, non credi che sia davvero possibile essere felici nonostante i problemi a meno che non si è fuori di testa!

Ma è proprio così: tu puoi essere felice sempre, ogni giorno, qualsiasi cosa accada.

Sinceramente: se avessi il potere di sentirti bene anche quando hai un problema o ti fa male qualcosa, non lo preferiresti?

O ti piace sentirti triste, provare delusione e ansia, noia, apatia, senso di vuoto e paura?

La felicità che tutti cercano dipende da qualcosa, dura poco e finisce in fretta.

Se vuoi puoi inseguirla anche tu, ma sono convinto che lo fai da sempre e senza grandi risultati se stai leggendo questa pagina 😉

La felicità che ti propongo io non ha fine, dura per sempre e non te la può togliere più niente o nessuno perché non dipende da niente o nessuno, ma solo da te.

Sì, hai capito bene, non la puoi perdere mai una volta che l’hai trovata!

Niente male vero?

A questo punto devi decidere tu: se vuoi scoprire come arrivare a questa felicità che non finisce mai andiamo avanti che ti spiego come ci si arriva.

Altrimenti continua pure a correre nella ruota 😉

E prima di proseguire e mostrarti cosa fare, diamo un “voto” alla tua capacità di essere felice. Sì, misuriamo quanto sei capace di diventare felice.

Ti basta rispondere alle domande del mio test, e poi migliorare il tuo risultato sarà più semplice continuando a leggere questa pagina 😉

 

Non puoi essere felice se provi emozioni negative che ti fanno stare male!

Non riesco ad essere felice

Ovvio no?

In fondo cos’è la felicità se non un’emozione?

Bene, per cui se tu provi emozioni negative come fai a essere anche felice?

Pensaci: potresti essere felice mentre sei arrabbiato, o arrabbiata?

E ricordati l’ultima volta in cui hai provato una grande delusione: credi che potresti essere felice nello stesso tempo?

Già, non puoi.

Sai perché?

Semplice, perché o proviamo emozioni positive, oppure negative.

Non puoi provare due emozioni opposto contemporaneamente.

Intendiamoci, io potrei provare gioia e un secondo dopo rabbia.

Capita spesso di passare anche in pochi secondi da un’emozione a quella opposta.

Ma se vuoi essere felice devi ricordarti che mentre provi tristezza non proverai mai felicità.

Io ti sto offrendo la felicità incondizionata, e se sei qui è perché tu vuoi essere felice, come me.

Per arrivarci dobbiamo passare dalle nostre emozioni: eliminare quelle negative che si mettono in mezzo!

Sai cosa significa?

Che devi imparare a trasformare la rabbia, la sofferenza, la tristezza, in gioia e felicità.

Possibile?

Cavolo, io lo faccio ormai da oltre 5 anni.

Certo, a volte mi riesce meglio, altre meno, ma se ti dicessi che riesco a liberarmi di qualsiasi emozione negativa in qualche minuto?

Non sarebbe bello se quando provi rabbia la fai sparire dopo 60 secondi e torni a stare bene ed essere felice?

Sì, lo so, sarebbe bello!

Ti do la seconda buona notizia (la prima è che la felicità vera non finisce mai!): tu puoi scegliere se essere felice o arrabbiarti.

Così come puoi decidere se provare noia oppure entusiasmo, se essere triste o di buon umore.

Sì, puoi scegliere che cosa provare.

E alla fine mi devi dire se non sceglieresti sempre la felicità!

O potendo scegliere ti tieni la rabbia e butti via la gioia?

O preferisci la tristezza e lasci fuori dalla porta l’allegria?

Intendiamoci, fino a qualche anno fa mica sapevo scegliere cosa provare, ero in balia di quello che mi succedeva, e quando stavo male, beh, stavo male!

Ma poi ho scoperto quello che ora ti spiego, e da allora io mi alzo e scelgo di essere felice.

E ti garantisco che niente è capace di farmi cambiare ideavoglio essere felice e lo sono.

Fine della storia.

Tu vuoi essere felice, e lo sarai.

Te lo assicuro.

Come?

Imparando tutto quello che ho compreso io in questi anni.

Per prima cosa guarda il prossimo video, ti spiega come e perché tu puoi scegliere di essere sempre felice.

 

Bene.

Adesso sai che esiste una felicità incondizionata che puoi avere sempre con te e che tu hai il potere, lo hai sempre avuto, di poter scegliere le tue emozioni.

Così mancano solo i due segreti per vivere una vita felice.

 

I due segreti della felicità

Negli ultimi anni ho scoperto che se voglio essere felice devo fare due sole cose, anche abbastanza semplici.

La prima l’abbiamo vista con il video del criceto, ricordi?

In sostanza è semplice: devi eliminare le pretese.

Cosa sono? Tutti i “se” che fanno parte della felicità condizionata.

Te l’ho spiegato prima: se tu poni delle condizioni, avrai sempre tantissime occasioni di starci male.

Direi che è inevitabile, esattamente come è inevitabile che ti bagni se entri in acqua.

Se pretendi qualcosa starai male.

Ho scritto una guida in cui spiego perché non riusciamo a essere felici, e ti mostra molto bene il legame tra sofferenza e pretese.

Ti dirò di più: le pretese sono una delle principali cause di sofferenza che esistano.

A questo punto, però, che differenza c’è tra una pretesa e un desiderio?

È sbagliato anche avere obiettivi e sogni?

No, ci mancherebbe, ma è impossibile essere felici se pretendi di ottenere questo o quello per esserlo.

Guarda il prossimo video, ti spiego come riconoscere una pretesa da un sano desiderio.

 

Ci siamo quasi.

Manca però il secondo segreto.

Infatti non basta eliminare le pretese per essere felice.

Diciamo che è il primo passo, ma non è sufficiente. Ci vuole di più.

Il secondo segreto che ho scoperto negli ultimi anni è ciò che ti serve per diventare davvero felice.

Parla anche di ricchezza.

Quando siamo ricchi e quando siamo poveri?

Potrei spiegartelo in mille parole e più, ma ho scoperto in rete un video che ti aiuterà a comprendere questo secondo segreto molto più rapidamente.

E credo in modo anche molto efficace.

Guardalo con attenzione, perché se vuoi essere felice questo è il vero segreto.

 

Ci siamo, adesso conosci i due segreti per una vita felice: niente pretese e amore incondizionato.

Ci tengo a sottolinearlo: incondizionato, esattamente come la felicità profonda che desideri anche tu, e ti assicuro che non è un caso 😉

Siamo alle conclusioni!

 

Voglio essere felice: ecco cosa devi fare

Voglio essere felice

Ho il vizio, ormai da diversi mesi, di scrivere tanto quando affronto un argomento, e sulla felicità sono molto appassionato, è una cosa che mi piace tanto 😉

Scrivo tanto perché non voglio lasciarti dubbi, concetti poco chiari o parole.

Voglio che tu capisca bene cosa ho sperimentato, cosa vivo ogni giorno, perché so che tu puoi essere perfettamente felice e che puoi esserlo anche oggi stesso.

Ecco cosa devi fare, quindi, per diventare felice:

  1. Elimina ogni pretesa, non inseguire la felicità condizionata che tutti ti propongono, scendi dalla ruota!
  2. Inizia a scegliere le tue emozioni. L’indipendenza emotiva è il punto chiave, ed è anche il mio primo libro, che ti consiglio di leggere subito 😉
  3. Ama. Devi agire con amore senza aspettarti niente in cambio, nemmeno la gratitudine, ma dare per il gusto di dare. Questo è il segreto.

Prima di lasciarti, però, voglio darti un ultimo suggerimento per riuscire a cambiare davvero la tua vita e diventare felice.

Il cambio di prospettiva te lo introduco con l’ultimo video di oggi.

 

Che tu creda in Dio, oppure no, devi fare tua questa visione: osserva ogni cosa, ogni sfida, ogni situazione che vivi, per quanto difficile, come un’opportunità.

Intendiamoci, la realtà non verrà meno perché non ti piace, se hai un problema non svanirà solo perché lo rifiuti.

I problemi restano lì a guardarti mentre ti disperi, e non svaniscono da soli.

Devi affrontarli, devi cercare una soluzione.

Se vuoi essere felice devi iniziare a vivere come se la tua esistenza fosse una continua opportunità.

Per fare cosa?

Ma come, per amare.

Devi agire con amore ogni giorno. In ogni situazione.

Se vivi tutto come una grande opportunità, se agisci con amore, e quindi crei felicità perché amare è il segreto per essere felice, cosa ti manca?

In realtà non ti mancherà nulla.

Opportunità: ne hai tantissime ogni giorno, scovale, inseguile, scoprile, ma soprattutto coglile.

E visto che siamo davvero alla fine, puoi proseguire questo viaggio per una vita felice leggendo una guida indispensabile, in cui ti spiego cosa significa amare.

È stata la lezione più importante della mia vita, proprio quello che tutti crediamo di sapere, ma che pochi hanno realmente capito.

5 Verità sulla tua vita

Ci sono 5 verità che ti riguardano da vicino e che in questo preciso momento stanno decidendo chi sei, se sei felice, perché hai trovato il mio sito.

In 5 semplici domande ti aiuterò a scoprirle.

Inizia il test

Cambia vita in 10 passi

Cambia la tua vita in 10 semplici passi

Accetta la sfida dei 30 giorni: scarica GRATIS il mio manuale e applica i 10 semplici passi con cui cambiare la tua vita.

Azioni semplici ma concrete che ti aiuteranno a cambiare, quasi senza fatica, il tuo modo di vivere.


Scarica il manuale GRATUITO ⇒

Condividi

Da oltre 7 anni mi occupo di felicità: la studio, la osservo, la vivo e la condivido. La mia missione è aiutare tutti a cambiare la propria vita ed essere felici.
Su Diventarefelici.it porto la mia esperienza personale e quella delle tante persone che ho conosciuto e aiutato in questi anni per dare il mio contributo: voglio migliorare questo mondo, e più persone diventeranno felici, più ci riuscirò.
Questa è la mia missione.

22 Commenti

  1. Giacomo condivido ciò che tu hai ben delineato on questo sito. Io la vera felicità e soprattutto. L’ l’allontanamento dalle ferite della vita e il distacco dalle cose del mondo l’ ho trovato in Cristo. Avere fede e pregare mi ha guarita da ogni tristezza e frustrazione..

  2. Complimenti veramente..ho avuto una visione ottimista su come vivere felici ed è vero siamo in cerca sempre di qualcosa di più invece di essere felici curiosando nella vita di tutti i giorni…..Io ho cercato questo articolo perché volevo delle risposte mi sentivo insoddisfatta sulla mia vita…pensando mi mancasse tanto…ma se guardo da un altra prospettiva posso dire di essere ricca di avere 4 figli anche se non ho soldi e una casa come vorrei io …Non ha importanza avere un Palazzo …basta avere anche solo 2 stanze. ..guardare da un altra prospettiva e vero e che serve disperarsi se non ho i soldi per comprare una casa???ti faccio i miei complimenti più sinceri E strano ma mi sento felice…

  3. Ciao Giacomo, mi ritrovo a fare un lavoro che non mi dispiace (non è brutto ma non mi sento realizzato). il problema è che non riesco a capire cosa voglio realmente fare nella vita e questo mi fa sentire male, molto male. Voglio fare un lavoro perché mi appassiona non uno per riuscire solamente a sopravvivere…complimenti per il sito! Davvero ottimo 🙂

  4. ciao Giacomo, più ti leggo e più capisco che sto sbagliando molte cose. Credo di essere un caso inguaribile perchè sono maniaca del controllo, malfidente, sospettosa, gelosa, possessiva relativamente alla sfera dei sentimenti con l’altro sesso. Per il resto risulto una persona molto gradevole, indipendente, ammirata, stimata, non ho subito traumi a mia memoria.
    Sento di aver bisogno di ritrovare una spiritualità che da anni trascuro, non so come e da dove iniziare… Non è facile anche perchè le mie convinzioni e reazioni sono ben radicate nel mio profondo. Non so nemmeno perchè ti scrivo, forse ho bisogno di sfogarmi. Per ora prenderò il tuo libro e cercherò di imprimerlo bene nella mia mente. La paura è tanta perchè sono anni che cerco di adattarmi e di accettare come giuste le mie convinzioni. Help
    Ti faccio i complimenti per come sai spiegare in modo semplice dei concetti che non sono per niente banali. Un saluto

  5. Ciao Giacomo,

    Un grazie per la condiisione di questi importanti pensieri.
    Premetto che ho letto solamente questa pagina. Avevo la seguente domanda: mi è capitato più volte sentire da persone che hanno studiato psicologia, che in seguito a un trauma o a un grande cambiamento è utile, anzi un passaggio obbligato per risolvere il problema, quello di provare emozioni negative come dolore, disperazione, rabbia, sconforto. Tu cosa ne pensi?

    • Ciao Elena,
      sinceramente penso che le emozioni non dipendano dall’evento, ma da come lo vivi.
      Il problema non è provarle per farle uscire, come fossero qualcosa che sta dentro di noi.
      L’emozione la crei istante dopo istante e se non cambi il modo in cui vivi una situazione, non svanirà mai, perché la creerai sempre, tu stessa, con le tue mani.
      Io, più che di sfogarle, diciamo così, consiglio di capirle e imparare a non crerarle più.
      Questa guida ti sarà utilissima, leggila 😉

  6. Ciao,
    mi sono imbattuta nel tuo sito in un momento di sconforto e sei stato un gradevole raggio di sole.
    Scrivi in modo molto chiaro, scorrevole ed accattivante. Complimenti!
    Sarò più che lieta di fare colazione in tua compagnia, ne ho proprio bisogno 🙂

  7. Momenti difficili per me, tra farmaci e depressione, sono sempre alla ricerca di qualcosa o qualcuno che mi trasmetta un pò di autostima, attualmente è assente. Seguirò il tuo corso, le tue parole sono piacevoli. Grazie.

  8. Ho trovato per caso questo blog mentre cercavo risposte ad una relazione …..moribonda……
    ed ho iniziato a leggere pian piano le varie guide apprezzando la semplicità di esposizione per vedere le cose in maniera diversa.

  9. Dopo una brutta delusione in amore da cui non riesco a venire fuori ho cercato consigli su internet…ed eccomi qua. Sono molto incuriosita dal corso gratuito…penso proprio che mi iscriverò perchè sono stanca di stare male per ogni cosa. Molto utili anche le guide, le sto guardando una ad una e sembrano scritte di proposito per me! Mi riprometto di leggerne una al giorno con calma…grazie per quello che fai!

      • Grazie Giacomo, ho acquistato il tuo libro Indipendenza Emotiva e mi sta facendo capire tante cose. Al più presto mi iscriverò al corso gratuito 🙂 Grazie per quello che fai! La mia prospettiva è già cambiata in pochissimi giorni e sono convinta che più ti seguirò più vedrò cambiamenti!

  10. cercando di trovare un po di serenità dalla mia ormai condizione di infelicità e disperazione, ho cercato su google come dimenticare un uomo, e ho trovato questo sito…….spero che tu possa realmente aiutarmi perchè sono stanca di stare male per uomini che non mi vogliono e non mi sanno apprezzare.

    • Ciao Valeria,
      questo corso ti darà davvero gli strumenti che ti servono e ti aiuterà a metterli in pratica.
      In più hai il mio supporto personale, quando e come vuoi.
      Se tu seguirai i consigli che ti do e ci lavorerai seriamente, non ho dubbi che ritornerai a vivere felice.

  11. Ti ho scoperto per caso…….
    Per caso ho iniziato a leggere……
    Ora la curiosità di conoscere mi guida nella ricerca di ciò che scrivi!
    Un mondo si sta aprendo …..
    Spero di trovare tante risposte….
    Grazie per come cerchi di trasmettere le tue conoscenze

Commenta