Come accettare l’ansia e non lasciarle rovinare la tua vita

Oggi ti spiego come puoi accettare l’ansia e non lasciare che condizioni o rovini la tua vita, impedendoti di godere di ogni esperienza.

Di fronte alla realtà che viviamo, e quindi all’ansia, ci sono 3 possibili approcci:

  1. Rifiutare (fai la guerra e ti scontri con violenza contro quello che non ti piace)
  2. Subire (ti rassegni, ma continui ovviamente a stare male)
  3. Accettare (prendi atto che la realtà è in un certo modo e scegli come affrontarla).

Accettare l’ansia NON significa subirla, rassegnarti all’idea che ti condizionerà e quindi che dovrai rinunciare a tante cose.

Accettare l’ansia significa invece che tu, NONOSTANTE l’ansia, riesci a fare tutto quello che vuoi, non eviti nulla e impari a godere delle tue esperienza anche se provi ansia.

Cerchiamo di essere molto realisti: se senti l’ansia, ha senso dargliela vinta e rinunciare alle cose che vorresti fare?

E se tu, pur provando ansia, riuscissi a vivere la vita che desideri, senza farti limitare da questa emozione, non sarebbe meglio?

Inoltre considera che accettare l’ansia per sconfiggerla è l’unica strada possibile.

Ma lo ripeto: accettare NON significa subire.

Nel nostro sito abbiamo scritto alcuni articoli specifici per approfondire alcuni passaggi essenziali:

Io adesso ti spiego i passi che puoi fare SUBITO se vuoi accettare ansia e ogni altra emozione negativa.

 

Accettare l’ansia: 3 passi concreti e immediati

accettare l'ansia

Non puoi accettare qualcosa che è allo stesso tempo fonte di malessere e sofferenza. Parliamo di emozioni e non di problemi fisici (abbiamo anche spiegato la differenza tra dolore e sofferenza).

Per poter accettare l’ansia devi quindi toglierle il potere di farti soffrire.

In questo video ti spiego come si arriva ad accettare qualsiasi situazione (lo sottolineo: accettare non significa subire). Poi ti spiego in modo più specifico come applicarlo all’ansia.

[Il video sarà disponibile a breve…

 

Quando parliamo di ansia, ecco come declinare in modo specifico questi consigli.

 

1. Identifica in cosa ti limita

Per prima cosa identifica esattamente come l’ansia ti limita.

Pensa alle esperienze a cui devi rinunciare a causa dell’ansia. Le cose che non puoi fare.

Scrivi un elenco che racchiuda tutte le limitazioni che l’ansia, oggi, ti pone.

Ecco una domanda potente: se non provassi mai ansia, cosa faresti che oggi, provandola, non fai?

Ecco qualche esempio:

  • Non andare a vivere da soli
  • Non iniziare una frequentazione
  • Non fare un corso o imparare qualcosa di nuovo.
  • Non dire quello che pensi
  • Avere paura di dire di no

Giusto qualche idea di come l’ansia potrebbe bloccarti nel fare cose anche molto banali, o anche abbastanza impegnative.

 

2. Identifica cosa faresti

Per ognuna delle cose che hai scritto rispondendo alla domanda qui sopra, scrivi ora cosa faresti SE TU NON PROVASSI ANSIA.

La domanda potrebbe essere: se non provassi ansia, che faresti?

Non accontentarti di una risposta vada, descrivi precisamente cosa faresti.

Ad esempio, se non avessi l’ansia inizieresti quel corso di crescita personale che ti interessa, o prenderesti lezioni di violino, o di cucito o inizieresti quello sport.

Magari andresti a quella lezione prova in palestra, accetteresti quell’invito a uscire o qualsiasi altra cosa.

 

3. Agisci anche se provi ansia

A questo punto inizia a fare TUTTO quello per cui ti stai lasciando limitare dall’ansia.
ADESSO.

Non quando l’ansia sarà passata, ma ora che ancora la provi.

Se rinunci a tante esperienza per la tua ansia, le dai un enorme potere sulla tua vita: è lei che controlla se e cosa fai, quando e come.

Così l’ansia ti controlla, ti limita e quindi tu stai male e diventa impossibile accettarla se è fonte di malessere e sofferenza.

Inizia ad agire malgrado tu possa continuare a provare ansia.

Uno dei principali problemi, che alimenta l’ansia, è proprio quello di evitare le situazioni in cui sai di provarla e così facendo le temi sempre di più.

Hai paura di provare ansia (paura della paura quindi), eviti quella situazione, questo la rende ancora più difficile e tu continuando ad evitarla ti limiti sempre di più.

 

3+1. Se fai tutto ma l’ansia non passa

Accettare l’ansia non significa farla scomparire. Significa toglierle potere di controllare la tua vita.

Ricorda che accettare o rifiutare qualcosa non cambia la realtà: cambia te, come ti senti, cosa provi, come stai.

La prima cosa da fare è togliere più potere possibile all’ansia accettandola e smettendo di rifiutarla, e lo fai quando vivi esattamente come avresti vissuto senza ansia.

Chiaramente il segreto principale è questo: metti entusiasmo.

Sì, anche se provi ansia, tu concentrati su quello che fai, mettendo entusiasmo. Non devi “fare tanto per fare“, ma con entusiasmo, concentrazione e impegno.

Se agisci, ma la testa pensi all’ansia, non risolvi molto.
Tu invece devi agire e IMMERGERTI totalmente in quello che fai.

All’inizio ti avevo offerto un approfondimento in cui ti spieghiamo come fermare in pochi secondi l’ansia: sarà utile per liberare la mente e concentrarti sul presente.

Non devi controllare tutto, devi godere di quello che vivi. Sul rapporto tra ansia e controllo guarda anche questo video.

Il libro di cui parlo lo trovi in questa pagina. Insieme ad altri estratti gratuiti che ti aiuteranno a capire come arrivare a eliminare ogni tua ansia.

Ora ti offro altri spunti per comprendere meglio come riuscire ad accettare l’ansia.

 

Per saperne di più

Accettare e vincere ogni ansia

Perché viene l’ansia e perché non mi passa?

L’ansia è un’emozione e come tutte le emozioni è una reazione valutativa.

Questa definizione, espressa chiaramente dal terapeuta Nathaniel Branden, significa che le nostre emozioni, comprese ansia e paura, sono una risposta (reazione) alla nostra valutazione.

Valutiamo, cioè giudichiamo, quello che ci accade.

Sono in ansia prima di un esame medico se giudico negativamente l’esito dell’esame, ossia se mi immagino di avere problemi di salute seri.

Se fossi certo che i miei valori sono ottimali e che il mio corpo è sano, starei in ansia?
No, per nulla.

L’ansia è una risposta al modo in cui tu ti aspetti e ti immagini quello che deve accadere.

 

L’ansia è una malattia?

L’ansia non è una malattia.

Secondo Allen Frances, psichiatra curatore del DSM (il manuale che definisce l’ansia patologica) solo circa il 5% delle persone ha una patologia mentale.

Tutti gli altri, la stragrande maggioranza, vive normali emozioni, naturali anche se fastidiose, dolorose e limitanti.

Ma emozioni che non vanno curate, ma comprese e affrontate.

 

Cosa porta tanta ansia?

L’ansia richiede, perché tu la possa provare, 2 condizioni indispensabili che devono verificarsi SEMPRE allo stesso tempo:

  1. Devi PENSARE che ci sia una minaccia, qualcosa che avrà il potere di farti del male.
  2. Devi PENSARE di non essere in grado di affrontare questa minaccia, che sia troppo grande per te.

Se non PENESI queste cose, non puoi provare ansia. In psicologia si chiama indipendenza emotiva.

L’unica ragione per cui la provi è cosa PENSI tu.

Quindi sì, l’ansia dipende da te. L’ansia non arriva, non passa da sola, non capita, ma dipende da cosa pensi tu.

 

Approfondimenti

Come curare l’ansia (o vincere l’ansia e avere aiuto per ansia)
Tecniche di rilassamento per ansia
Come combattere l’ansia senza farmaci
Ansia anticipatoria
Come sconfiggere l’ansia
Attacchi di panico
Come superare gli attacchi di panico da soli
Come gestire attacchi di ansia
Rimedi anti ansia
Come combattere ansia e stress
Combattere ansia e depressione
Tecniche contro l’ansia
Sono sempre in ansia (spiega anche se dall’ansia generalizzata si guarisce)
Ansia d’approccio
Ansia da prestazione
Angoscia
Paura (sintomi)
Insicurezza
Nervosismo
Stress e ansia (sintomi fisici)
Irrequietezza (psicologia)
Come vincere la paura (e quindi come non avere paura)
Come combattere l’insicurezza
Ansia improvvisa
Come uscire dell’ansia

 

Dubbi, paure e domande

L’ansia passa da sola?
Si può morire di ansia?
Paura di impazzire
Paura di perdere il controllo
Mi sento agitata: come calmarsi?
Ansia e paura di tutto
Si può morire per un attacco di panico?

 

Sintomi ansia

Nodo alla gola e ansia
Tachicardia e ansia
Dispnea da ansia
Ansia e pressione alta (o stress e pressione alta)
Agitazione
Tremori interni da ansia (Perché tremo?)
Minzione frequente da ansia
Tremori alle mani da ansia
Tensione ansiosa

 

Rimedi per l’ansia

Farmaci per l’ansia
Betabloccanti per l’ansia
Ansia e dolori muscolari
Esercizi per l’ansia
Chi cura l’ansia?
Ansiolitici (lista)




Ricevi aggiornamenti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti