Ansia senza motivo: quando il motivo c’è ma non si vede

Provi ansia senza motivo, improvvisa, immotivata?

La senti ma non capisci perché viene, da cosa dipende e sembra non abbia senso?

Molte persone mi dicono che è frustrante stare male per l’ansia e venire considerati pazzi, malati, vedere che gli altri non riescono a capire il tuo malessere.

Come se quella sofferenza non avesse senso e fosse “stupida”.

In pochi minuti voglio rispondere a queste tre domande:

  • Davvero provi ansia senso motivo?
  • Se il motivo c’è, come fai a capirlo?
  • Puoi arrivare finalmente a vivere senza ansia?

Da bambino avevo un’ansia così forte, che avevo addirittura paura di chiedere alla maestra delle elementari di andare in bagno.

E oggi… affronto tutto con calma e fiducia e non spreco momenti speciali e opportunità, non evito niente e vivo la mia vita con serenità.

Come ci sono riuscito?

 

Ansia senza motivo: non c’è o non lo vedi?

ansia senza motivo - Una ragazza con le mani sul viso in segno di malessere

L’ansia dipende, per sua natura, da due fattori: la presenza di una minaccia e l‘incapacità di gestire questa minaccia.

Quando provi un’ansia immotivata è perché non vedi la minaccia.
C’è?

In realtà c’è sempre.

L’ansia senza motivo non esiste, perché un motivo, per ogni nostra emozione, è sempre presente.

Il punto è che spesso questo motivo non si vede, non riusciamo a coglierlo.

Magari non c’è nessuna situazione ansiogena al lavoro, nelle relazioni, per la salute e “non c’è motivo” per cui tu debba provare ansia o paura.

Spesso sentire un’agitazione senza motivo porta angoscia per via del fatto che non capisci come sia possibile stare male pur se non c’è niente, nella tua vita, che non vada.

Ricorda che l’ansia è possibile solo in presenza di una minaccia. Quindi di un pericolo.

Chi decide se c’è questo pericolo?
Tu, a livello per lo più inconscio.

Anche se tutto sembra andare bene, possiamo provare ansia perché percepiamo una minaccia futura.

Qui sta la chiave.

Sembra che sia senza motivo perché ADESSO, non c’è niente che non vada.
Ma l’ansia anticipa il futuro.

Sembra immotivata, ma il motivo devi cercarlo in come ti immagini il tuo futuro.

Se sto in ansia per la mia relazione, non significa che oggi ci siano problemi. Potrebbe essere tutto perfetto, nessuna crisi di coppia in corso.

Ma anche in sottofondo, inconsapevolmente, ognuno di noi sa perfettamente che tutto potrebbe cambiare e ogni relazione finire.

Il motivo dell’ansia che ti fa stare male è la paura che il futuro ti riservi problemi e sofferenza.

Se qualcuno dice che la tua è un’ansia senza motivo, non ha capito che la natura dell’ansia è legata al timore di poter stare male domani.

La paura del futuro, questo è il VERO e unico motivo dell’ansia.

Sempre.
Ecco come scoprire il tuo.

 

Ansia improvvisa? No, è sempre stata lì accanto a te!

Ansia improvvisa

Non esiste ansia improvvisa senza motivo.

L’ansia dipende da una minaccia (e ognuno percepisce il pericolo in modo diverso) che non pensiamo di poter gestire.

Anche quando sembra senza motivo, l’ansia invece ha sempre una ragione specifica e precisa.

Non guardare solo a cosa vivi intorno a te, pensa alle cose che tu consideri importanti: potresti vivere una vita serena e felice se le perdessi?

Ogni cosa che, perdendola, potrebbe toglierti benessere o farti soffrire, è di fatto una minaccia.

Un pericolo potenziale.

E se pensi che senza staresti male, significa che tu non credi di poter gestire queste minacce, queste perdite, in modo positivo.

La più grande paura umana non è la morte, come molti pensano.

Noi abbiamo più paura di vivere.
Paura di vivere soffrendo.

Questo è quello che temiamo.

Se tu attribuisci a persone, cose, situazioni il potere di farti stare bene o farti stare male, queste rappresenteranno sempre un possibile pericolo, una possibile minaccia alla tua felicità.

Da qui l’ansia ogni volta che questa minaccia la senti e ti rendi conto che avrebbe un impatto negativo sulla tua vita.

Anche quando tutto va bene sappiamo che potrebbe finire, che qualcosa potrebbe andare storto. Da qui nasce l’ansia che ci appare immotivata e senza senso.

Le emozioni non vanno mai giudicate, ma capite. Non arrivano mai per caso e c’è sempre un motivo se le proviamo.

E così potresti vivere senza ansia.
Ti spiego come.

 

Vivere senza ansia: ecco cosa devi fare

Come vivere senza ansia - La frase con accanto l'immagine sorridente di una ragazza serena

Per prima cosa ho iniziato ad affrontare le situazioni per cui provavo ansia in questo modo:

  • Verifico se le cose che temo sono reali.
  • Cerco di capire cosa temo davvero (minaccia)
  • Trovo una soluzione che dipende da me (che posso controllare)
  • Agisco, applico la soluzione, affronto le situazioni e imparo.

Segnati questa frase: l’ansia è un INIBITORE alla vita.

Ti blocca e ti fa perdere occasioni e opportunità.

Così tu resti immobile, eviti, e non vivi.
Se la dai vinta all’ansia, vedrai passarti davanti la vita e la rimpiangerai.

Prima ti ho spiegato cosa fare quando arriva l’ansia.
Ma ci sono anche degli atteggiamenti per cui nemmeno la provi.

In particolare sono 4 atteggiamenti con cui io oggi riesco a vivere senza ansia.

L’altro giorno una ragazza che ha seguito il nostro corso gratuito ci ha scritto che era “il suo primo giorno senza ansia“.

In questo corso lei ha imparato il processo per affrontarla, ma anche l’approccio per non provarla affatto.

E sta funzionando!

Puoi iscriverti gratuitamente anche tu in questa pagina.

In questo video condivido la mia esperienza (come l’ho superata), quello che dice la psichiatria e come puoi Vivere Senza Ansia se la affronti nel modo giusto.

Iscriviti GRATIS al corso



Ricevi aggiornamenti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti