Come diventare Mental Coach: vivere aiutando gli altri

​A gennaio 2019 parte il primo corso per formare Mental Coach della Scuola di Indipendenza Emotiva.

Corso per Mental CoachIl mio obiettivo non è “diplomare” altri nuovi coach da buttare sul mercato (credo già abbastanza affollato), ma darti gli strumenti, la capacità e le conoscenze per poter aiutare gli altri a diventare più forti di qualsiasi problema.

E per farlo, tu devi arrivare prima di tutto a questo obiettivo. Per me non esiste che aiuti qualcuno a superare un problema che tu non hai superato.

La caratteristica dei Mental Coach della Scuola di Indipendenza Emotiva è questa: guidano su una strada che loro hanno fatto per primi, in cui credono e che continuano a percorrere ogni giorno.

​Ci saranno solo 5 posti disponibili, selezionerò personalmente i miei studenti. Ecco cosa cerco:

  • ​Devi condividere pienamente la filosofia della Scuola.
  • Devi voler aiutare gli altri più di quanto ti interessi guadagnare.
  • Devi metterti in discussione: questo corso sarà ​prima di tutto un percorso personale per te.
  • Non devi porti limiti: ti chiederò ​di metterti alla prova e affrontare le tue paure e non ci saranno argomenti tabù.
  • ​Devi partecipare a tutti gli incontri e le attività e lavorare in gruppo senza timori o imbarazzi.
  • Devi sperimentare sulla tua pelle tutto: se tu lo hai fatto puoi capire e aiutare gli altri a farlo.

​In questo percorso io ti guiderò passo dopo passo: se mi seguirai, tutto quello che oggi pensi sia difficile, lo renderemo possibile e riuscirai a farlo.

E così potrai insegnarlo a tua volta agli altri.

 

​Il programma del Corso

Il Corso durerà tutto l’anno: da gennaio fino a dicembre. Voglio avere tempo e modo di insegnarti quel che conta e di poterlo fare davvero tuo.

Più sotto trovi il calendario con le date degli incontri.
Noi lavoreremo su tutti i temi della Scuola, che poi sono i temi della nostra vita.

Non sarà un corso normale, dove tu ascolti e io insegno.
Il mio obiettivo è che tu esca da questo anno con la capacità di gestire un percorso di coaching con chiunque, di tenere una lezione, un laboratorio, di allenare altri a diventare più forti di tutto.

Il Corso si svolgerà interamente online. Per cui risparmierai un sacco di soldi di alberghi o mezzi di trasporto e seguirai ogni incontro comodamente da casa tua.

Sono obbligatori un microfono, la webcam e una buona connessione. Anche uno smartphone può andare bene. Verificheremo anche questi requisiti tecnici prima di confermare la tua iscrizione.

Il Corso prevede:

  • 60 ore di formazione in aula virtuale (30 incontri da 2 ore ciascuno).
  • 20 ore di formazione individuale (40 incontri da 30 minuti).
  • 10 ore di pratica di coaching (faremo sessioni con clienti reali, non simulate).

Inoltre potrò darti spazio negli eventi in diretta che organizzo e nel supporto interno alla Scuola. Lo valuteremo durante il percorso, in base al tuo impegno e alle tue capacità.

 

Il Calendario

Queste sono le date in cui si svolgeranno gli incontri in aula. Ovviamente potrebbero esserci piccole variazioni sulle date, ma le saprai con anticipo.
Le lezioni saranno sempre di domenica, dalle 10 alle 12:

  • 13 – 20 e 27 gennaio
  • 10 e 17 febbraio
  • 3 – 10 e 24 marzo
  • 7 – 14 e 28 aprile
  • 12 – 19 e 26 maggio
  • 9 – 16  e 30 giugno
  • 7 luglio
  • 25 agosto
  • 8 – 15 e 29 settembre
  • 13 – 20 e 27 ottobre
  • 10 e 17 novembre
  • 1 – 15 e 22 dicembre

Ovviamente potrebbero esserci delle modifiche.

 

I temi che affronteremo

Come scritto, parleremo di tutto, io credo in una formazione a 360°. In particolare ecco gli argomenti chiave:

  1. Il coaching (come nasce e quando, differenza con counseling e psicologia, relazione con i disturbi mentali, rapporto con altre tecniche come pnl, eft e altre, il mio approccio, prezzi e tariffe).
  2. Aiutare gli altri (aiutare o salvare, risolvere i problemi).
  3. Preparazione (devi avere tutte le risposte? Puoi mostrare i tuoi limiti? Fino a che punto?).
  4. Creare gli esercizi (dalla capacità all’azione, sperimentazione personale, dall’effetto al procedimento, esercizi come “scuse” per cambiare, esercizi nella quotidianità).
  5. Formazione globale (Psicologia, Coaching,  Sociologia,  Filosofia,  Antropologia,  Scienza,  Siti, libri, film, documentari).
  6. Comprensione (ascoltare attivamente senza giudicare,  capire cosa intende la persona su tante cose / non interpretare parole, sensazioni, emozioni o regole,  ipotizzare alternative).
  7. Cornice della persona (esperienze dirette, uso del passato,  informazioni generali, traumi e problemi, osservare il presente).
  8. Valutazione dell’altro (niente etichette o giudizi,  osservare in modo neutro,  identificare aspetti positivi,  identificare aspetti negativi).
  9. Correggere gli altri (suggerire un’inversione di ruolo con le persone giudicate,  lavorare sugli svantaggi personali che ne derivano, ipotizzare alternative per vedere reazioni, preferenze,  proporre cambi di scenario e punti di vista per identificare il vero punto di ogni questione).
  10. Essere forti (non porsi limiti, capire che possiamo farcela sempre,  lavorare sulla propria forza di volontà,  non stancarsi mai di lottare, scegliere una strada eliminando le alternative).
  11. Assecondare chi aiutiamo (identificare le aspettative su di te,  dare tempo e non mettere fretta, tenere saldi i principi della Scuola, identificare gli obiettivi e valutarne la positività, individuare idee e schemi e analizzarli evidenziando limiti e la propria posizione, non assecondare).
  12. Guadagno e denaro (fare il coach per guadagnare, lavorare per passione, volere la felicità degli altri, essere disposti a lavorare gratis, essere flessibili su prezzi e tempi,  stipendio onesto).
  13. Empatia (ogni problema è relativo a chi lo vive, non confrontare mai te e l’altro,  ogni persona è libera di scegliere, non sminuire gusti, problemi, scelte, opinioni, schemi,  usare la tua esperienza personale senza confrontarti).
  14. Qualità indispensabili in un Mental Coach (amore,  pazienza e fiducia, entusiasmo,  curiosità, umiltà,  trasparenza).
  15. Supportare gli altri (valorizzare tutte le piccole cose,  far sentire la propria presenza (commenti, forum),  farsi sentire anche quando non c’è nulla da aggiungere, insistere senza pressare mantenendo fermo il percorso con la flessibilità di chi non deve imporre un “dogma” ma aiutare una persona).
  16. Argomenti tabù (individuare i temi critici,  definire le proprie opinioni e posizioni,  accogliere punti di vista differenti,  non giudicare ma tenere conto dei punti di vista, consapevolezza e auto-osservazione).
  17. [Facoltativo] Creare il tuo sito (progetto editoriale, struttura del sito, posizionamento, costruzione dei contenuti, social, newsletter).
  18. Varie ed eventuali (creatività e fantasia,  leadership,  imparare a imparare,  miglioramento continuo,  scrivere e raccontare storie, gestione dei punti di vista e immedesimazione, ricerche e approfondimenti, esperienze pratiche di supporto, simulazione email reali o commenti e molto altro).

 

Opportunità lavorative

Con le competenze che svilupperai in questo corso potrai:

  1. Fare meglio qualsiasi lavoro tu stia facendo adesso.
  2. Lavorare come Mental Coach o formatore (come libero professionista o presso un centro di formazione).
  3. Collaborare con la Scuola di Indipendenza Emotiva.

In questi 12 mesi lavoreremo anche sulla creazione di un sito che ti dia la possibilità di lavorare appena terminato il corso. Chi si diploma nella mia Scuola deve essere realmente nelle condizioni di prendere in mano la propria vita, sotto ogni punto di vista.

 

Costi

Il corso ha un prezzo di 2900 euro.
Il pagamento avverrà in 12 rate da 225 euro ciascuna all’inizio di ogni mese (da gennaio a dicembre 2019) più un pagamento una tantum di 200 euro come iscrizione a dicembre 2018.

Così il corso ti peserà molto meno e potrai gestirlo mensilmente.

 

Come iscriverti

La selezione è semplice: faremo un incontro su Skype per conoscerci e verificare che ti sia chiaro cosa ti insegnerò e che tu condivida la linea della mia Scuola.

Selezionerò i 5 studenti che riterrò più in linea con quello che insegno e la mission che porto avanti ogni giorno.

Sarà utile che tu segua i 25 Passi, o le dirette di novembre su “La Strada da prendere“, che tu interagisca nei commenti alle newsletter che invito, al blog, nei video della Scuola, per darmi modo di conoscerti meglio e capire di più di te.

Le iscrizioni sono chiuse.