Come curare l’ansia: se e quando hai bisogno di cure

Oggi ti spiego come curare l’ansia.

Ci sono due possibili percorsi per curarla: farsi seguire da uno psichiatra e utilizzare i farmaci per l’ansia oppure intraprendere un percorso psicoterapeutico.

Considera anche che se lo psichiatra è anche terapeuta, potrà affrontare con te gli stati d’ansia non solo con un approccio farmacologico ma anche usando tecniche della psicoterapia.

Queste sono le due possibilità se è stata diagnosticata correttamente una forma di disturbo d’ansia e ci troviamo di fronte a una condizione patologica, una malattia mentale.

Non avrebbe infatti senso pensare di curare l’ansia se non fosse una malattia. Lo è l’ansia? Raramente, per fortuna.

Allen Frances, psichiatra autore del DSM, sostiene che una percentuale di circa il 5% delle persone ha una reale patologia che richiede cure e percorsi terapeutici.

Il DSM è il manuale in base al quale viene diagnosticata ogni malattia mentale. Come capire se tu hai un disturbo d’ansia che richiede quindi una cura?

 

Come curare l’ansia: quando ti serve davvero?

come curare l'ansia - Donna in ansia con le mani sul viso

Posso citarti le parole di Frances che su questo è molto preciso: “Ancora oggi non abbiamo un solo test di laboratorio in psichiatria“.

Cosa significa? Che quando si tratta di distinguere una malattia dall’emozione, “tutte le diagnosi sono basate su giudizi soggettivi fallibili e soggetti a mutamenti capricciosi“.

In sostanza non c’è modo di avere la certezza se il nostro essere ansiosi sia una normale e naturale emozioni, o una patologia da curare.

Per questo motivo il suo suggerimento, prima di iniziare a curare l’ansia, è di chiedere almeno 3 diagnosi a specialisti differenti.

Anche se l’ansia è forte e continua, non è detto che sia patologica.

Prima di qualsiasi trattamento sarebbe sempre il caso, secondo Frances, di controllare se abbiamo bisogno di un aiuto medico specializzato, o se si tratta di un’ansia che possiamo affrontare da soli.

 

Cosa fare prima di iniziare una cura per l’ansia

Lo stesso Frances spiega quali passaggi seguire per evitare il rischio di una diagnosi sbagliata.

L’inflazione diagnostica che porta a curare ansia che non è patologia, avverte Frances, è già presente. Ecco come suggerisce di procedere:

  1. Raccogliere informazioni
  2. Normalizzare i problemi: dominare pensieri negativi cercando soluzioni e togliere l’idea che i problemi della vita non comportino difficoltà o malessere.
  3. Aspettare e osservare, senza voler subito una diagnosi finale con cui curarsi senza la certezza di una reale malattia.
  4. Auto aiuto, informazioni, libri, percorsi di miglioramento personale anche online, tramite computer.
  5. Breve counseling per sconfiggere difficoltà o problemi in modo mirato e diminuire il disagio emotivo.
  6. Diagnosi definitiva e terapia per guarire da una malattia reale.

Frances consiglia quindi di approcciarsi alle proprie difficoltà con l’obiettivo di vincere la paura e trovare un rimedio che da soli possa risolvere i problemi da affrontare, prima di pensare di curarli.

 

Ansia da curare o ansia da capire?

Per scacciare ogni dubbio, l’approccio che suggerisce Frances è prudente e graduale, al fine di evitare che una crisi di ansia porti a una diagnosi affrettata.

Come visto suggerisce di procedere per gradi, cercando informazioni sull’ansia, cercando di comprendere la nostra condizione e di affrontare e risolvere i problemi con strumenti alla portata di tutti.

Con un approccio graduale, il persistere del malessere malgrado ogni tentativo ben fatto, può aiutare a una diagnosi accurata e precisa. E come detto, Frances consiglia più pareri.

La cura dell’ansia, soprattutto attraverso farmaci come gli stabilizzatori dell’umore, presenta notevoli effetti collaterali che hanno senso solo in presenza di una reale patologia.

Da anni, nella nostra Scuola, ricerchiamo e studiamo su mente ed emozioni, per cui possiamo offrirti rimedi per l’ansia che rientrano nell’auto aiuto che suggerisce Frances.

Ecco alcuni punti di partenza per affrontarla in modo efficace:

Inoltre ti consiglio di leggere il mio libro “Come eliminare l’ansia“, che è un vero e proprio manuale pratico con cui affrontare in modo davvero nuovo questa emozione.

Se non siamo in una situazione patologica, anche un percorso di coaching potrebbe essere uno strumento prezioso per gestire meglio le tue emozioni e togliere l’ansia.

Ricorda: le emozioni non si curano.

 

Come affrontare l’ansia quando non va via

Concludiamo questo articolo sottolineando un punto chiave: l’ansia potrebbe persistere per via di alcuni blocchi.

Una volta rimossi sarà ancora più chiaro, per lo specialista, poter effettuare una diagnosi che sia il più corretta possibile.

I blocchi sono:

  1. Blocco emotivo, legato al modo di gestire l’ansia dal punto di vista emozionale.
  2. Blocco mentale: quando pensi con ansia è uno dei fattori critici.
  3. Blocco inconscio, legato a convinzioni e regole che ci legano all’ansia.
  4. Blocco bisognoso, legato ai nostri bisogni fondamentali insoddisfatti.

Per superare l’ansia nella sua forma naturale e normale, questi blocchi DEVONO essere tutti rimossi.

Nella nostra Scuola abbiamo messo a punto un test che permette di individuarli e richiede un minuto per essere eseguito.

Qui sotto trovi altri approfondimenti per aiutarti nel tuo percorso.

 

Approfondimenti

Ansia: significato e dintorni

ansia definizione
ansia sintomatica
ansia generalizzata
attacchi di ansia sintomi
situazione ansiogena
disturbo d’ansia
ansia e depressione
ansia e stress
ansia senza motivo
ansia anticipatoria
attacchi di ansia improvvisi
ansia e paura
angoscia sintomi
ansia patologica
ansia prima di dormire
ansia e panico
ansia e depressione come uscirne (o anche cura per ansia e depressione)
parestesie ansia
ansia costante tutto il giorno
sindrome ansiosa
ansia reattiva
ansia da viaggio
paura di impazzire
persona ansiosa
alimentazione ansia
ansia e caffè

 

Ansia sintomi (anche fisiologici)

nausea da stress
tremori interni ansia
dolore al petto ansia
ansia somatizzata allo stomaco sintomi
formicolio piedi ansia
vampate di calore e ansia
nervosismo sintomi
mancanza di respiro ansia
come calmare il nervoso
nodo alla gola ansia
agitazione sintomi
ansia e sudorazione
minzione frequente ansia
brividi di freddo e ansia
ansia e formicolio alla testa
spasmi muscolari ansia
bocca asciutta ansia
nevrosi da ansia
non riesco a dormire
palpitazioni da ansia
dolori da ansia
dolori intercostali da ansia
spasmi esofagei
adrenalina alta sintomi
vertigini da ansia sintomi
tensione nervosa rimedi
ipertensione ansiosa
diarrea da ansia rimedi
ansia e caldo

 

Altri argomenti correlati

stress e ansia sintomi fisici
come eliminare lo stress
evitamento
come gestire gli attacchi di panico
disturbi neurovegetativi
metodi per rilassarsi
come stare tranquilli
stanchezza
disturbi mentali come riconoscerli
come calmare l’agitazione
psicoterapia per ansia
bulimia
disturbi cognitivi sintomi
rimedi contro lo stress
paranoia cura definitiva
depressione agitata
come scaricare la tensione
metodi per sfogarsi
ridurre ansia e stress
come combattere la paura
sensazione di paura
ansia da lavoro come combatterla
il neurologo cura l’ansia
agitazione cause
ansia mattutina rimedi
nervosismo rimedi
insicurezza

 

Ansia: rimedi e farmaci

farmaci per ansia
rimedi naturali ansia
miglior farmaco per curare attacchi di panico
betabloccanti ansia
calmante per ansia
rimedi naturali ansia e attacchi di panico
antidepressivi per ansia
ansiolitici nomi
farmaci contro lo stress
camomilla ansia
en per ansia
xanax
cosa prendere per rilassarsi

 

Domande comuni sull’ansia:

L’ansia fa dimagrire?
si può morire di ansia?
L’ansia generalizzata si guarisce?
perché viene l’ansia?
si guarisce dagli attacchi di panico?
l’ansia quanto dura?




Ricevi aggiornamenti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti