Come gestire l’ansia in pochi minuti e prima che ti travolga

Oggi ti spiego come gestire l’ansia: se userai la tecnica che ti mostro, potrai controllarla anche solo fra 10 minuti.

Ti dirò pure come fare a eliminarla per sempre dalla tua vita.

Non male come programma vero?

Gestiamola subito e poi andremo a soluzioni definitive che cancelleranno l’ansia dalla tua vita.

Pronto, pronta, a sbarazzarti dell’ansia una volta per tutte?

Ottimo, allora cominciamo subito!

Non è stato il caso editoriale dell'anno, ma a qualcuno ha cambiato la vita.
C'è chi l'ha definito carta straccia, e chi il miglior libro di sempre.
Qaulcuno lo ha letto quasi in 1 solo giorno, qualcuno l'ha trovato noioso.
Chi ha ragione?

Tocca a te dirlo ⇒

 

Come gestire l’ansia in pochi minuti

Come gestire l'ansia

Piccola premessa: cos’è l’ansia?

L’ansia è un’emozione che provi quando ti trovi di fronte a una potenziale minaccia.

L’ansia è una forma di paura, come ogni altra emozione, e nasce perché temi qualcosa che potrebbe accadere.

Non è quindi paura di qualcosa che ti minaccia adesso, ma che potrebbe farlo dopo, fosse anche tra 5 minuti.

L’ansia nasce quindi come anticipazione di una minaccia.

Prima di spiegarti il metodo semplice con cui affrontarla, voglio darti un paio di informazioni utilissime:

  1. L’ansia scatta perché hai paura di qualcosa che potrebbe succedere. Dati alla mano, la maggior parte di queste minacce non si verificherà.
  2. L’ansia è legata alla tua convinzione di non saper gestire o affrontare il pericolo potenziale. Ovvero non ti senti all’altezza della sfida.
  3. L’ansia dipende dall’importanza della posta in palio: più temi di perdere qualcosa di prezioso, più provi ansia.
  4. L’ansia dipende dal grado di fiducia che hai nel futuro: pensi che le cose andranno sempre peggio? Ottimo, allora sarai più ansioso, o ansiosa!
  5. L’ansia cresce se non hai chiaro cosa succederà: più c’è incertezza, maggiore sarà l’ansia che provi.
  6. L’ansia si nutre anche dell’ignoranza: meno conosci la sfida o la situazione che devi affrontare, più è probabile che tu la viva con ansia.

Adesso ti spiego concretamente cosa devi fare. Prima ti consiglio di fare il mio test sull’ansia.

Non è un test psicologico ma uno strumento che ti farà osservare con molta precisione come vivi la tua ansia, e allo stesso tempo ti farà capire cosa fare per gestirla.

Mettere in pratica il metodo che ti insegnerò subito dopo, sarà molto più semplice se fai subito il test.

 

1. Individua il problema e il tuo obiettivo

Per prima cosa devi identificare bene cosa ti genera ansia.

Un lavoro che devi fare? Un compito da svolgere? Un incontro? Una telefonata che aspetti? Un giudizio che riceverai? Il comportamento di una persona in particolare?

Non limitarti al motivo generale.

Non basta dire che sei in ansia per un esame. Cosa ti preoccupa, esattamente, dell’esame?

Se rimani a livello superficiale, sarà impossibile affrontare il problema.

Ciò che alimenta l’ansia, come ogni paura, è l’incertezza. Devi individuare con precisione cosa ti spaventa e quindi anche il motivo per cui ne hai paura.

Ecco qualche domanda utile:

  1. Qual è l’aspetto che ti crea ansia?
  2. Se ne trovi più di uno, qual è il più grave?
  3. Cosa dovrebbe succedere per tornare a sentirti tranquillo, o tranquilla?
  4. Qual è il problema, esattamente?
  5. Se qualcuno ti dicesse “e che problema c’è?”, tu penseresti che non possa capire. Spiegati meglio, identifica dove sta il problema senza dare nulla per ovvio o scontato.
  6. Per alcuni il tuo non sarebbe un problema, perché lo è per te?

Il succo del discorso è semplice: prendi un foglio e scrivi cosa ti genera ansia in generale.

Poi, subito sotto, ci scrivi il motivo specifico e ancora sotto il problema.

Quando dico problema, mi riferisco al disagio che vivi.

Cosa vorresti ottenere ma temi di non raggiungere? Che obiettivo hai ma pensi di mancare?

Ricorda sempre che un problema esiste se ti impedisce di ottenere qualcosa.

Potrebbe essere un traguardo che vedi sfuggire, o qualcosa che possiedi che pensi di perdere.

Se provi ansia, come detto, questo dipende dall’importanza di quello che consideri minacciato.

Cos’è? Cosa lo mette in pericolo? Come?

Prenditi del tempo, con calma, per fare questo lavoro: più è chiaro e preciso, più facile sarà trovare una soluzione.

 

2. Trova una soluzione concreta

L’ansia è anticipazione di un potenziale pericolo.

Vuoi eliminarla?

Cerca subito una soluzione.

Nel foglio adesso inizia a scrivere tutte le possibili soluzioni che ti vengono in mente.

Devono essere modi per risolvere il tuo problema, qualcosa che ti permetta di ottenere quello che vuoi o difendere ciò che consideri minacciato.

Sei in ansia per una telefonata perché non sai cosa dire?

Bene, preparati prima il discorso. Come svierai domande scomode? Cosa risponderai a certe richieste? Preparati.

Sei in ansia perché stai perdendo tempo prezioso e hai molto da fare? Scrivi come organizzare la giornata, fai uno schema con i compiti da svolgere, tieni un’agenda con date e orari.

La cosa importante è che tiri fuori soluzioni concrete che ti permettono di fronteggiare il problema, se si dovesse presentare.

Il mio consiglio è di scegliere soprattutto soluzioni che non richiedono l’aiuto di altre persone.

Non tutti saranno disponibili o pronti al momento giusto.

Più sai essere indipendente, meglio è. E se ti serve qualche idea pratica, leggi questa guida che parla di come risolvere i problemi.

 

3. Scegli la soluzione migliore e realizzala subito

Come scegliere la soluzione migliore?

Il consiglio più semplice è di elencare pro e contro di ogni alternativa.

Vuoi dire che stai male e non puoi rispondere al telefono?

Pro e contro. Magari eviti il problema, ma starai sempre male? Prima o poi dovrai rispondere, quindi non mi sembra una buona soluzione.

Dividi un foglio a due ed elenca tutti i fattori positivi di ogni soluzione, come sapranno risolvere il problema, quanto ci vorrà per realizzarla e via dicendo.

Ovviamente fai la stessa cosa con i contro, i fattori di scomodità, i tempi lunghi, la necessità, magari, di aver bisogno del contributo degli altri.

Ecco qualche domanda per analizzare meglio le soluzioni che hai trovato:

  1. Risolve il problema? (Si è un pro).
  2. È qualcosa di giusto, di positivo, che se lo ricevessi ti farebbe piacere davvero? (No è un contro).
  3. Ha effetti collaterali su di te o su altre persone? Quali? (Se ne ha è un contro, specie se gravi e non controllabili da te).
  4. Richiede l’aiuto di qualcuno? (Si è un contro, ma non sempre).
  5. Puoi realizzarla subito? (Si è un pro).
  6. Devi sviluppare competenze che non possiedi? (Si è un contro se hai poco tempo per farlo, ma non è sempre vero).
  7. È qualcosa che hai già fatto e sai fare? (Si è un pro, ma una cosa nuova non è necessariamente un contro).

Fatto questo devi metterla subito in pratica.

Va bene anche solo programmare cosa farai domani, ma non lasciare passare giorni senza fare nulla.

È inutile scrivere una soluzione e poi aspettare. L’ansia passa quando affronti il problema.

Preparare queste risposte ti aiuterà già mentre le scrivi, ma appena finisci passa all’azione.

Quel che conta è che siano soluzioni concrete, che puoi iniziare subito a realizzare e che rispondano bene al problema che ti mette ansia.

Se vuoi un consiglio o un suggerimento, lascia un commento e ti darò una mano.

 

4. Tieni libera l’uscita di emergenza

Se sai come affrontare il problema, l’ansia svanisce.

Tuttavia non è detto che le soluzioni che adotti funzionino o siano sufficienti.

Che fare?

Tieni pronto un piano di riserva, uno solo però.

Cosa farai se la soluzione che inizi a utilizzare non funzionasse?

Questo piano “B” deve essere una risposta pronta a eventuali difficoltà che incontri mentre agisci.

Potrebbe essere un modo per controllare come stai risolvendo la situazione e fare correzioni.

Se hai preparato un programma per gestire meglio il tuo tempo, potresti dedicare un’ora ogni mattina a verificare che tutto funzioni.

Se hai preparato risposte chiare per la telefonata, potresti tenerti pronta una scusa per chiuderla nel momento in cui ti sfuggisse di mano.

Ricorda che l’ansia nasce perché ritieni che una minaccia sia oltre la tua portata, quindi dubiti di poterla affrontare.

La prima cosa da fare è trovare un modo per risolvere il problema, ma sapere che, mal che vada, hai un piano di riserva, un’uscita di emergenza, è davvero importante.

Come detto puoi lasciarmi un commento se vuoi un consiglio o suggerimenti su alcune strategia di emergenza.

Prima di capire come prevenire del tutto l’ansia e vincerla in modo definitivo, voglio mostrarti un video che ti sarà utilissimo in questo processo.

 

Facciamo il punto

Come vedi il processo è abbastanza semplice.

Facciamo un riepilogo veloce per essere sicuri che hai compreso bene cosa fare:

  1. Individua con precisione cosa ti crea ansia.
  2. Identifica qual è il problema e quindi cosa vuoi ottenere o difendere.
  3. Trova soluzioni, anche più d’una, che siano pratiche e immediatamente realizzabili.
  4. Valuta ogni alternativa misurando pro e contro, scegliendo quella che è migliore per te, in questo momento.
  5. Inizia subito a mettere in pratica queste idee, non aspettare.
  6. Tieni pronto anche un piano di emergenza, un’uscita di sicurezza nel caso in cui la soluzione che hai scelto non funzionasse a dovere.

Questo è un approccio semplice che funziona per un motivo elementare: se hai una soluzione, hai rimosso il motivo per cui vivi l’ansia.

Ora ti spiego come sviluppare la capacità di trovare soluzioni efficaci e vincenti con maggiore semplicità.

 

Come diventare più forte di qualsiasi paura

Come vincere la paura

Il segreto è quindi imparare a risolvere i tuoi problemi.

Il video che ti ho mostrato sarà utilissimo in questo.

Come fare a sviluppare dentro di te capacità e forza per riuscirci sempre e con più facilità?

All’interno del sito ho già preparato alcune guide pratiche che ti daranno proprio gli strumenti che ti servono. Eccole tutte:

  1. Come essere sicuri di sé e trovare sempre una soluzione. Ti spiegherò come trovare sempre la soluzione giusta a qualsiasi problema, per sapere sempre cosa è giusto, e meglio, fare.
  2. Come migliorare l’autostima evitando i 9 errori peggiori. Più ti fidi delle tue capacità e credi di poter risolvere i problemi, più attingi alle risorse con cui riuscirci davvero.
  3. Sviluppa la consapevolezza necessaria per comprendere la realtà. All’inizio ti ho detto che spesso i problemi che ci mettono ansia poi non si presentano. Imparare a osservare la realtà ti eviterà un sacco di problemi.
  4. Scopri come vincere la paura definitivamente. Una guida che ti mostra l’approccio giusto per eliminare la paura, che, te lo ricordo, è la madre di ogni tua ansia.
  5. Come gestire le emozioni negative e trasformarle in positive. Imparerai che puoi scegliere pace, calma e serenità al posto dell’ansia. Una vera rivoluzione concreta, spiegata in modo semplice.

Queste guide ti aiuteranno a trasformare giorno dopo giorno la tua vita.

Considera che spesso l’ansia dipenderà da cose che non puoi gestire o controllare.

Ad esempio il comportamento degli altri.

In questo caso devi comprendere che il problema non è nel modo in cui gli altri agiscono.

Il problema è il tuo giudizio, la tua visione, le aspettative che, magari, hai nei loro confronti.

Devi considerare che l’ansia è un’emozione.

Essa quindi è una reazione che abbiamo di fronte a minacce e pericoli.

È la reazione giusta? Ti serve davvero?

Per rispondere a questa domanda ho voluto offrirti uno dei contenuti più importanti del sito: indipendenza emotiva, imparare a essere felici.

Si tratta di un approfondimento davvero importante in cui ti spiego cosa sono e come nascono e nostre emozioni.

Le analizzo nel dettaglio e ti mostro come possiamo lasciare andare quelle negative, ansia compresa.

Se impari a farlo, l’ansia avrà difficilmente presa su di te.

 

Conclusioni

Adesso sai come gestire l’ansia quando si presenta, come trovare soluzioni concrete per affrontarla immediatamente.

Hai anche un percorso da fare per diventare più forte di qualsiasi preoccupazione o paura, per sviluppare il tuo potenziale e cambiare la tua vita.

Se vuoi una mano ho anche creato un programma che ti allena a farlo e puoi iniziarlo subito, gratis. Scopri il mio programma di allenamento ⇒

L’ansia è una scelta e puoi smettere per sempre di prenderla.

Tutto è possibile, come ho scritto in questo post dedicato a una mia amica che non c’è più.

Metti in pratica il metodo che hai imparato oggi, intraprendi subito il percorso di miglioramento che ti ho suggerito e, soprattutto, inizia a seguire il mio Corso gratuito.

Vedrai che se prendi questa strada, per quanto difficile e impegnativa, sarai presto invulnerabile all’ansia e a qualsiasi paura.

Vuoi diventare più forte di qualsiasi problema?

Posso addestrarti a raggiungere questo traguardo.
Non un semplice miglioramento della tua vita, ma diventare tu, per sempre, una persona capace di affrontare qualsiasi problema senza che nulla possa abbatterti o fermarti.
Ti insegnerò a volare, a mettere in pratica quello che hai letto e molto, molto altro.

Scopri come iniziare gratis ⇒