Come sconfiggere l’ansia in modo semplice e naturale

Oggi voglio spiegarti come sconfiggere l’ansia.
Da un lato ci dicono, in tanti, che sia “la malattia del secolo”, quella più diffusa.

E qui la prima cosa da fare è chiarezza.
L’ansia è un’emozione.

Come tale fa parte della natura umana e non è sbagliata.
Come ogni emozione, l’ansia è una reazione valutativa.

Cosa significa?
Che tu provi ansia quando pensi che ci sia qualcosa che possa farti del male (minaccia) e pensi di non poterla gestire.

L’ansia, come ogni altra emozione, NON dipende mai dalle situazioni che viviamo.
Se così fosse, infatti, tutti dovremmo provare ansia di fronte alle stesse situazioni, agli stessi problemi o difficoltà.

Invece è evidente che persone diverse possono provare emozioni differenti pur vivendo le stessa situazione.

Inoltre l’ansia non è tanto legata al possibile pericolo.
Noi facciamo tantissime cose pericolose che ci piacciono e che viviamo positivamente.

L’ansia dipende soprattutto dall’insicurezza.
L’ansia è paura del futuro, ossia l’aspettativa negativa di quello che potrebbe accadere.

E il problema chiave è non sentirsi all’altezza di quello che devi affrontare.

Pensaci: se tu avessi l’assoluta certezza di poter affrontare qualsiasi situazione con calma, serenità e fiducia, staresti in ansia?
E per cosa?

L’ansia non capita, non arriva per caso ma la creiamo noi con i nostri pensieri.

La cosa importante è anche capire che NON esistono situazioni ansiogene, che niente, che sia morte, malattia, abbandono, è mai causa di ansia.

Questo è un passaggio chiave che quasi nessuno dice e questo è il vero motivo per cui l’ansia sembra dilagare nel mondo.

Ora ti spiego come vivere senza ansia.
Prima però ti lascio alcuni approfondimenti che secondo me sono preziosi per comprendere accuratamente la natura dell’ansia e poterla vivere in modo sano:

Detto questo, ecco come liberartene.

 

Come sconfiggere l’ansia con le sue stesse armi

Come sconfiggere l'ansia

Per configgere l’ansia devi “semplicemente” rimuovere le 2 condizioni che la creano.
Se infatti l’ansia è un’emozione totalmente naturale, questo non significa che sia necessaria.

Cosa intendo?
Che è normale provare ansia se pensi che ci sia una minaccia e se pensi di non poterla affrontare serenamente.

Ma non esiste situazione al mondo che richiede necessariamente che tu ti approcci con questi pensieri in testa.

La prima cosa da fare è capire la minaccia.
Stai in ansia se consideri quello che potrebbe accadere (l’ansia è anticipazione di un pericolo) una minaccia per te.

Ora potremmo avere mille ragioni per considerare qualcosa una minaccia.
Ma io ho capito che in realtà il motivo è uno solo.

Quello vero intendo.
Noi abbiamo paura di una sola cosa.

Abbiamo paura di soffrire.
Provi ansia, sostanzialmente, solo pensando a qualcosa che potrebbe accadere e che tu consideri capace di crearti sofferenza.

In sostanza per sconfiggere l’ansia devi togliere, alle vicende della vita, ai comportamenti degli altri, il potere di farti soffrire.
E qui torniamo al punto più importante: cos’è un’emozione.

L’emozione è, come spiegavo prima, una reazione valutativa.
Cosa significa?

Che sei tu a creare la sofferenza.
Mai quello che ti accade.

Puoi vivere senza ansia se smetti di creare sofferenza attraverso quello che definiamo le 6 Leve della sofferenza.
Ossia quei pensieri che creano malessere dentro di noi.

Funziona così: tu vivi una situazione che non ti piace e creando sofferenza attraverso le 6 leve stai male.

Poiché non vedi che hai creato tu quella sofferenza, la leghi piuttosto alla situazione, alle tue azioni o a quelle degli altri, alle parole, a quel risultato e così via.

In sostanza pensi che a farti stare male sia stato ciò che hai vissuto.
Il risultato?

Inizi ad avere paura di rivivere quelle situazioni per paura di soffrire nuovamente.
L’ansia nasce perché ti aspetti di soffrire alla sola idea di rivivere certe situazioni.

In questo video ti spiego quali sono le 6 leve della sofferenza.

Il video è tratto dal corso “Felicitಔ, in cui mostriamo i passi concreti per vivere la nostra vita in modo costruttivo e sano.

E poi c’è il secondo elemento che permette all’ansia di esistere: la tua incapacità di fronteggiare queste situazioni.

Chiaramente se capisci che sei tu a creare la sofferenza, il più è fatto.
Ma se impari a gestire qualsiasi situazione in modo positivo, non avrai più motivo di provare ansia.

Considera questo: tu provi ansia solo se c’è una minaccia al tuo benessere.
Ossia temi di soffrire e non pensi di poterlo evitare.

Ma tu crei la sofferenza attraverso le 6 leve.
Se non le attivi, non stai male.

E tu puoi vivere serenamente ogni situazione attraverso le 10 Leggi psicologiche della felicità.

Si tratta in sostanza di quei pensieri che portano a creare benessere a livello emotivo.

 

I 4 blocchi da eliminare per vincere l’ansia

Puoi sconfiggere l’ansia se comprendi che è un naturale segnale che a te serve.
Serve a capire.

L’ansia ti sta dicendo 2 cose sostanzialmente:

  • Stai attivando le leve della sofferenza nel pensare a come affrontare qualcosa che ti aspetti in futuro (lontano o vicinissimo l’ansia è sempre rivolta al futuro)
  • Non applichi le 10 leggi e quindi stai affrontando in modo negativo la realtà.

Forse una delle cose più importanti per vincere l’ansia è propria questa: capire il suo messaggio.

L’ansia non ti dice che devi affrontare un pericolo.
L’ansia ti dice che lo stai per affrontare con l’atteggiamento sbagliato.

In fondo ti chiedo: se devi affrontare una situazione difficile, la peggiore possibile, è meglio stare in ansia o mantenere calma e serenità?

Poiché l’ansia non dipende mai e in NESSUNA misura da cosa accade, tu puoi vivere ogni situazione con calma e serenità.

Voglio concludere sottolineando che per quanto possa sembrare, a questo punto, chiaro come sconfiggere l’ansia, ci possono essere alcuni blocchi.

Ne abbiamo individuati 4 in particolare:

  • Blocco emotivo (riguarda le tue emozioni chiaramente)
  • Blocco mentale (pensieri negativi, rimuginare)
  • Blocco inconscio (schemi e regole che ti controllano senza che te ne rendi conto)
  • Blocco bisognoso (legato alla soddisfazione dei tuoi bisogni fondamentali)

Per quanto tu possa sforzarti di applicare le 10 leggi o disattivare le leve, questi blocchi ti impediranno di affrontare senza ansia le situazioni che vivi.

Per sconfiggerla, devi eliminarli.

Nella nostra Scuola abbiamo definito un test di autovalutazione che ti aiuta a capire se e quali blocchi hai e come agire su ognuno di essi, e richiede circa un minuto per essere ultimato.

 

Approfondimenti

ansia rimedi
come combattere l’ansia
ansia generalizzata
attacchi di panico
come superare gli attacchi di panico da soli
l’ansia passa da sola?
tremori interni ansia
nervosismo
tecniche di rilassamento per ansia
evitamento
ansia e paura
ansia senza motivo
betabloccanti ansia
paura di impazzire
ansia patologica
si può morire di ansia?
ansia e stress
come calmare l’agitazione
paura di tutto
ansia e minzione frequente
ansia da prestazione
dispnea da ansia
chi cura l’ansia?
come combattere la paura
ansia d’approccio
curare l’ansia senza farmaci
insicurezza




In SOLI 2 MESI puoi imparare a vivere con calma e serenità TUTTE le situazioni in cui oggi stai male e provi ansia. Ti interessa?

Scopri come iniziare GRATIS ⇒

Ricevi aggiornamenti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti