Consapevolezza come raggiungerla per vivere consapevolmente

Oggi voglio mostrarti cosa vuol dire vivere con consapevolezza e come raggiungerla.

Parliamo prima di tutto di consapevolezza di se stessi perché è proprio dall’essere consapevoli di sé che passa qualsiasi altra consapevolezza.

Raggiungere la consapevolezza infatti vuol dire anche poter vedere la realtà per quello che è al netto dei propri filtri personali. Quindi poterla conoscere e gestire anziché subirla.

Quando si è consapevoli di se stessi infatti si impara a distinguere chiaramente se stessi dalla realtà.

Conoscere e capire se stessi è ciò che permette di prenderne il controllo invece di cercare (inutilmente) di controllare la realtà.

Ma raggiungere la consapevolezza significa anche essere consapevoli di tutto ciò che ci appartiene.

Dei nostri limiti, qualità, capacità, ma anche delle nostre risposte emotive in base a regole, schemi e associazioni mentali che facciamo.

Questo è ciò che ci permette di poter prevedere il nostro stesso comportamento in determinate situazioni e così prepararci al meglio a poterle gestire con le nostre risorse personali.

E così, se mi conosco posso fidarmi di me perché mi fido del fatto di poter gestire ogni aspetto che mi riguarda, visto che lo conosco e ne sono pienamente consapevole.

Lo vedi quanto è importante raggiungere la consapevolezza?

Vuol dire potersi fidare di se stessi diventando padroni di sé e della propria vita.

E questo è anche il motivo per cui raggiungere la consapevolezza è un aspetto fondamentale per imparare ad amarsi 🙂

Proprio per questo prima di proseguire voglio proporti il nostro test gratuito sulla consapevolezza.

Ti permetterà di capire quanto oggi sei consapevole di te e della realtà che vivi, ma troverai anche risorse e spunti preziosi per aumentare la tua attuale consapevolezza.

Raggiungere la consapevolezza quindi, ma quando si può dire di averla raggiunta?

 

Quando si raggiunge la consapevolezza? Certezza cristallina della verità

raggiungere la consapevolezza

Quando raggiungi la consapevolezza lo capisci, lo senti chiaramente.

E ora voglio esattamente spiegarti cosa accade 🙂

Si raggiunge la consapevolezza quando si prende piena coscienza di qualcosa arrivando a vederla in modo estremamente nitido, chiaro, pulito.

Coscienza e consapevolezza sono sinonimi per certi versi.

Ciò di cui si diventa consapevoli infatti, lo si sente vero senza la minima ombra di dubbio.
Perfettamente allineato e in piena sintonia con ciò che più profondamente sentiamo essere reale.

Si tratta della certezza profonda e incontrollabile, una certezza limpida e cristallina di chi vede la verità, le cose per come realmente sono.

A quel punto nulla né nessuno possono mettere in discussione ciò di cui si è diventati consapevoli.

Per capire più precisamente pensa al significato di essere consapevole.

Raggiungerla significa conoscere con profonda certezza, per averla vista, sentita e interiormente sperimentata, ogni cosa che percepiamo e ogni nostra risposta interiore od esteriore alla realtà.

Quindi le nostre azioni, le emozioni che proviamo, ciò che pensiamo e i significati che diamo alle cose.

E quando si raggiunge la consapevolezza, allora si può vivere consapevolmente la vita 😀

Finalmente goderne a pieno e diventarne protagonisti anziché vittime.

 

Cosa vuol dire vivere con consapevolezza: presenza ed esperienza, alla fine è tutto qui

Vivere con consapevolezza vuol dire vivere con presenza noi stessi e attraverso di noi le nostre esperienze e la vita stessa.

Per capire cosa significa ti faccio leggere una citazione che ho preso da un libro di De Mello, “Messaggio per un aquila che si crede un pollo”.

Parlando di osservazione, di empatia per l’esattezza, l’autore riferisce dell’esperienza di ascoltare con presenza una persona.

Di fatto una delle tante esperienze che ci capita di fare nella vita.

Perfetto quindi per capire cosa vuol dire vivere con consapevolezza qualsiasi altra esperienza 🙂

Ecco cosa dice De Mello:

“io vi parlo e contemporaneamente sarei là fuori a guardare voi e me stesso. Quando vi ascolto, è infinitamente più importante per me, ascoltare me che voi.

Naturalmente è importante ascoltare voi, ma è più importante che ascolti me stesso, altrimenti non sarò in grado di sentirvi, oppure fraintenderò ogni cosa che voi dite.

Vi affronterò partendo dal mio condizionamento. Reagirò a voi in tutti i modi, partendo dalle mie insicurezze, dal mio bisogno di manipolarvi, dal mio desiderio di successo, dalle irritazioni e dai sentimenti di cui non sono consapevole.

Dunque è assolutamente indispensabile che mi ascolti mentre vi ascolto

Vivere in modo consapevole vuol dire proprio questo in fondo.

Avere la capacità di essere presenti e consapevoli di se stessi, delle proprie esperienze, dei propri pensieri, emozioni, regole e sensazioni, mentre si fa esperienza della realtà esterna.

In altre parole significa essere presenti alla vita 😀

 

Come raggiungere la consapevolezza, di se stessi prima di ogni altra cosa poi

consapevolezza come raggiungerla

Se vuoi avere consapevolezza e stai cercando come raggiungerla, ormai avrai capito che il primo passo è acquisire consapevolezza di se stessi.

Maggiore è la nitidezza con cui si vede se stessi, più sarà chiara la distinzione tra se stessi e la realtà esterna riconoscendone ogni elemento al netto di ogni possibile filtro personale.

Se so di indossare occhiali con lenti rosse, non penserò che la realtà sia rossa, ma posso togliere gli occhiali e vederla chiaramente per quella che è 😉

Ecco allora come acquisire consapevolezza di se stessi 🙂

 

Consapevolezza corporea

Il primo passo per raggiungere la consapevolezza è quello di sviluppare la propria consapevolezza corporea.

Quello che ti ho appena linkato è un articolo importantissimo per capire cosa significa e come fare.

Ma perché avere consapevolezza del proprio corpo è tanto importante?

Beh, prima di tutto è ciò che permette di percepire le emozioni per poterne diventare consapevoli.

E le emozioni non sono che la punta dell’iceberg di tutto il nostro mondo interiore. Ne sono la porta di accesso insomma.

Inoltre la consapevolezza corporea permette di percepire la propria presenza fisica, e da lì la propria esistenza. Entità separata e distinta nella realtà, eppure intimamente connessa ad essa in una relazione di stretta interdipendenza.

 

Consapevolezza del proprio mondo interiore

Oltre alla consapevolezza del proprio corpo e anche grazie ad essa, per raggiungere la consapevolezza è indispensabile prendere consapevolezza del proprio mondo interiore.

Questo è un punto fondamentale, perché da qui passa la capacità di gestire ed essere padroni della propria vita.

Farlo significa sia entrare in profondità di se stessi a partire dalle proprie emozioni.

E come ti dicevo, le emozioni non sono che il sintomo di ciò che pensiamo in funzione di regole, schemi e credenze, delle nostre priorità, desideri e più profonde aspirazioni.

Tutto ciò che determina e regola i nostri meccanismi interiori.

Per capire come diventare consapevole di tutto questo devi assolutamente leggere l’articolo sulla consapevolezza di se stessi.

Contiene anche due video molto pratici che ti aiuteranno a comprendere meglio e sviluppare la consapevolezza di te.

 

Autosservazione

Ma diventare consapevoli di se stessi significa anche osservare ogni proprio aspetto comportamentale.

Questo per rendersi conto delle proprie reazioni alla realtà, delle proprie abitudini, limiti e punti di forza. Delle capacità e qualità che appartengono ad ognuno, dei propri gusti e delle proprie preferenze.

E per tutto questo sarà fondamentale osservarsi.

Autosservazione, ecco la parola chiave 🙂

Allora inizia ad osservare le tue azioni, le scelte che fai, il tuo comportamento di fronte a sfide e difficoltà, le cose in cui riesci meglio e quelle che eviti, cosa ti piace e cosa no.

Osserva te mentre vivi la tua vita in ogni aspetto, insomma.

 

Capire. Capire veramente però

E per raggiungere la consapevolezza infine, impegnati a capire.

Per diventare consapevoli infatti, è necessario vedere la realtà per quella che veramente è, distinguerla chiaramente, raggiungere inequivocabilmente la verità.

Allora poniti domande, tante domande!

  • Come ho affrontato questa cosa?
  • Che differenza c’è tra questa situazione e quest’altra?
  • Come faccio a saperlo, cosa lo dimostra?
  • È vero?
  • Lo faccio sempre o ci sono eccezioni?
  • A cosa ho guardato per fare questa scelta?
  • Cosa significa per me?
  • E se fosse stato diverso?
  • Cosa mi ha permesso di riuscirci?

 

E molte, moltissime altre domande 🙂

Vai a fondo e non accontentarti.

Per raggiungere la consapevolezza devi voler capire, scoprire tutto di te, scoprire tutto della realtà.

Vederlo, viverlo, e così vivere chi sei e la tua stessa vita 🙂

 

E sì, lo so che non è semplice, ma tutti possono arrivarci.

Proprio per questo in questa pagina trovi molti link.

Portano ad altre risorse gratuite che ti aiutano in ogni passo necessario per raggiungere la consapevolezza e così la felicità.

Leggi tutto, e leggilo con calma.

Se lo sfrutterai al massimo, questi mesi saranno i più importanti della tua vita.




Ricevi aggiornamenti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti