Differenza tra affetto e amore (per non avere più dubbi)

Oggi voglio spiegarti qual è la differenza tra affetto e amore.
Per capire la differenza bisogna capire entrambi cosa sono.

Cos’è l’amore?

L’amore è la capacità e volontà di permettere alle persone a cui si vuole bene di essere ciò che vogliono essere, senza insistenza o pretesa alcuna che esse diano soddisfazione.

Mi è sempre piaciuta molto questa frase dello psicoterapeuta Wayne Dyer, ma c’è di più.
L’amore è volontà, scelta, desiderare la felicità dell’altro.

Cosa significa amare?
Amare significa:

  • Capire le motivazioni delle altre persone e accettarle anche se non le condividiamo.
  • Rispettare la libertà e le scelte anche se non siamo d’accordo.
  • Perdonare gli errori e continuare ad amare nonostante tutto (ma senza ingenuità)
  • Ascoltare sinceramente senza cercare di condizionare o manipolare.
  • Essere gentili, disponibili, pronti ad aiutare.
  • Essere dolci, teneri, affettuosi.
  • Desiderare il bene dell’altro, la sua felicità.

Che ne dici di questo elenco?
Racchiude bene il significato della parola amore?

Ma noi vogliamo capire che differenza c’è con l’affetto.
Che cos’è l’affetto?

 

Differenza tra affetto e amore: in cosa consiste davvero

differenza tra affetto e amore - tra ragazzi appoggiati l'uno sulle spalle dell'altro

Il dizionario lo definisce come un sentimento di tenerezza e bene che lega due o più persone o che si prova verso qualcuno.

Tenerezza e bene.
Voler bene significa in fondo desiderare il tuo bene.

Se ami qualcuno, desideri il suo bene?

Se io provo affetto per mia mamma, vorrò che sia felice?
Cercherò di comprenderla?
Sarò pronto a perdonarla?
Cercherò di ascoltarla e sceglierò di rispettarla?

Pensa a una persona che dici di amare: non provi quello che il dizionario definisce come “affetto”?
Ossia non provi tenerezza e desideri il suo bene?

E pensa a una persona per cui provi un sincero e profondo affetto.
Non cerci di capirla, accettarla, rispettarla, aiutarla e non desideri forse la sua felicità?

Se invece di attaccarci alle parole, e tra poco ti spiego perché lo facciamo, andiamo in profondità e capiamo la sostanza…

NON c’è differenza tra affetto e amore.
Semplicemente usiamo parole diverse perché abbiamo paura.

Già, la differenza tra affetto e amore, come tra amare e voler bene, non è mai nella parola “amore”, ma nella paura.

Paura di cosa?
Di soffrire, ovviamente.

A cosa mi serve usare parole diverse per descrivere emozioni praticamente uguali?
Per riconoscere.

Cosa?
La persona giusta.

Il vero grande problema sta nel confondere l’amore con una relazione di coppia.

 

Affetto e amore: a cosa ti serve usare due parole differenti

Dici amore, e quasi tutti penseranno a un partner e a una relazione di coppia.
Ma l’amore è MOLTO di più.

L’amore è quello che abbiamo detto prima e che può, ma spesso non succede, esserci in una relazione di coppia.

Allora la differenza tra affetto e amore ci serve per distinguere le persone “a cui vogliamo bene” da quell’unica persona “che amiamo”.

Infatti siamo stati educati all’idea che l’amore ci capiti, che dipenda dall’altra persona e che quindi provare amore diventi la conferma che quella sia la persona giusta per noi.

Che le relazioni di coppia oggi siano abbastanza traballanti, caotiche, fragile e piene di malessere non sembra aver fatto nascere il dubbio che questo sia sbagliato.

In sostanza cerchiamo di capire se “amiamo”, come se fosse qualcosa di indipendente dalla nostra volontà, per capire se la persona che “amiamo” sia quella giusta per portare avanti questa relazione.

Ma quando capisci che non c’è reale differenza tra affetto e amore, allora questa idea crolla.
Non solo.

Come detto l’amore non è casuale.
Ogni emozione, innamoramento e amore compresi, la crei tu.

Non è mai l’altro a farti innamorare, non sono le persone che si fanno amare.
Pensaci…

Ma se fosse davvero la persona che ami la causa del tuo amore, come mai non la amano tutti?
Se fossi davvero io a far innamorare, come mai non si innamorano tutti di me?

Perché non c’è emozione al mondo che non dipende da chi la prova.

Io mi innamoro, io amo, e non è l’altro la chiave di questi sentimenti, sono io.

Sei tu.

Quando capisci questo, e smetti di credere che le tue emozioni capitino, allora capisci che la differenza tra affetto e amore è un’invenzione con cui cercare di capire qualcosa che non esiste.

Qui però avrei molto altro da dire.

Quando mostro con evidenza oggettiva che siamo noi gli artefici delle nostre emozioni (se hai dubbi guarda questo video).

E quando spiego che neanche l’innamoramento capita e che l’amore è una scelta che dipende solo da te…

Molti mi chiedono: “E come riconosco la persona giusta?
O anche “Ma così potrei fare coppia con chiunque, che faccio?“.

Nelle pagine di approfondimento qui sotto trovi le risposte a questi dubbi:

Queste sono alcune pagine che ti aiuteranno a comprendere ancora meglio quello che ti ho appena spiegato.

 

Approfondimenti

affetto
come capire se è amicizia o interesse
come capire se è amore
amore o abitudine
passione o amore




Ricevi aggiornamenti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti