Essere felici con se stessi: la chiave per riuscirci sei tu

Essere felici con se stessi vuol dire stare profondamente bene indipendentemente da tutto e da tutti.

Esserlo quando le cose vanno bene, ma anche in mezzo a problemi, situazioni negative e difficoltà. Perché la felicità è qualcosa che hai dentro e nasce dentro di te.

Un tuo modo di essere e vivere la vita.

Tutti possono essere felici con se stessi e tutti devono volerci riuscire.

Sì, perché essere felici è un atteggiamento che fa bene a se stessi, ma fa bene anche agli altri e fa bene a tutto.

Se penso a quando mi sento veramente felice con me stessa mi accorgo che si tratta di una sensazione di completo e profondo appagamento.

Quella sensazione in cui sento che tutto è perfettamente come deve essere, che non mi manca niente e non potrei chiedere di più.

E in effetti la felicità è proprio questo, uno stato di perfetta soddisfazione.

Quello in cui mi trovo quando mi rendo conto di tutto il buono che ho in me e nella mia vita, quando lo riconosco e gli do valore.

Ecco, quando è così sto bene con me, mi piaccio e mi piace tutto della mia vita.

E sai che c’è? Da quando ho capito come funziona ho iniziato a dare sempre più importanza a tutto questo, a dare spazio al buono.

Cogliendo e accogliendo quello che c’è, ma anche impegnandomi a crearne ogni giorno di più.

Ho iniziato a fare di questo atteggiamento il mio modo di vivere e di essere.

E da allora sono contenta di me stessa e la mia vita è cambiata, come è cambiata quella delle persone attorno a me.

Essere felici con se stessi porta a innamorarsi di se stessi e della propria vita!

E arrivarci significa imparare ad amarsi ed imparare ad amare 🙂

E così, prima di proseguire voglio proporti il nostro test.

Ma esattamente cos’è la felicità e cosa vuol dire essere felici con se stessi?

 

Cosa vuol dire essere felici con se stessi

essere felici con se stessi

Il dizionario definisce la felicità come uno “stato d’animo positivo di perfetta soddisfazione”.

Semplificando, essere felici vuol dire stare bene, emozioni positive, poter affrontare qualsiasi problema o difficoltà con forza e serenità interiore.

E questo significa che la felicità è una condizione squisitamente interiore che non può dipendere da niente e da nessuno.

Molto spesso confondiamo la felicità con la soddisfazione che però non può che portare nella direzione opposta.

Si parla di “perfetta” soddisfazione e questa parola fa una differenza fondamentale.

Senza perfezione la soddisfazione non è felicità.

Pensaci, provi soddisfazione ogni volta che ottieni ciò che desideri, ma quando ci riesci quanto dura quello stato di benessere?

Poco vero? Minuti, forse qualche ora, più raramente pochi giorni.

Ma inevitabilmente finisce e devi ottenere qualcos’altro per provarlo di nuovo.

E se non ottieni ciò che desideri, addio benessere, serenità ed emozioni positive?

Ma se la felicità è uno stato di perfetta soddisfazione, come potrebbe essere perfetta se la puoi provare solo quando lo avrai ottenuto?

E prima? Dopo averlo raggiunto? E se non ci dovessi riuscire poi?

Del resto non dipende esclusivamente da te, qualcosa potrebbe sempre impedirtelo o tu non riuscirci per qualsiasi motivo. Non trovi?

E che razza di felicità sarebbe a quel punto?

Non funziona così, lo vedi?

Ma finché non capisci e inizi a vivere la vera felicità sarà difficile rendertene conto.

E se non sarai felice penserai che ti manca qualcosa che inizierai a cercare fuori, in chi o cosa pensi te lo potrebbe dare.

E ti dico di più.

La felicità è un’emozione e tutte le emozioni dipendono solo da te.

Sei tu che le crei in funzione di cosa pensi di ciò che vivi, di come lo giudichi (e questa si chiama indipendenza emotiva).

Quindi la felicità non dipende mai da cosa vivi ma sempre e solo da “come” lo vivi, dal tuo atteggiamento, dalla tua visione delle cose e della vita.

E così essere felice dipende solo da te e nulla, né nessuno potranno mai renderti felice.

Bene. Felicità dunque, ed essere felici con se stessi è di certo tutto questo, ma anche qualcosa di più preciso.

Essere felici con se stessi vuol dire stare bene con se stessi, stare bene in propria compagnia insomma.

E anche questo è qualcosa che devi comprendere bene e iniziare a vivere. O finirai per cercare la felicità dove mai la potresti trovare.

 

Come non essere felici con se stessi cercando la felicità negli altri

come essere felici con se stessi

Quando soli con noi stessi non stiamo bene, finiamo per cercare fuori qualcosa che ci distragga da questo malessere e che ci dia quelle emozioni positive che con noi stessi non riusciamo a provare.

Lo cerchiamo nelle cose, nelle situazioni, nei nostri obiettivi e risultati.

Ma le cerchiamo più di tutto nelle relazioni con gli altri.

In loro pensiamo di trovare quella compagnia e quelle cose che non sappiamo darci e che pensiamo ci manchino per potere essere felici.

Sai quante volte l’ho vissuto?

Stavo male con me stessa e così cercavo relazioni in cui poter sentire quel benessere che da sola non riuscivo a vivere. Relazioni in cui trovare sollievo da quell’infelicità che faceva da sfondo alla mia vita.

Qualche attimo di fugace soddisfazione che lasciava un malessere ancora più grande appena dopo e il bisogno di averne ancora, di averne di più.

E intanto non mi accorgevo che tutto quello che ottenevo era soltanto di allontanarmi sempre più da me stessa fino a perdermi. E con me, perdevo ogni possibilità di poter stare veramente e profondamente bene.

No, cercare la felicità negli altri non solo non funziona, ma ti porta completamente altrove.

I problemi sono diversi.

Per prima cosa non hai il controllo sugli altri e non avrai mai la certezza che ti daranno quello che cerchi e che ti manca per essere felice.

Oppure te lo daranno, ma questo succederà solo in certi momenti o a certe condizioni.

Felice solo quando…

Non ci siamo, la felicità è tale solo quando è una soddisfazione perfetta.
Non dimenticare mai queste due parole.

E così, se è vera felicità non può che essere incondizionata.

Bene, ora ti mostro perché essere felici con stessi con ammette condizioni.

 

Condizioni: la felicità non può essere questo

Quando cerchiamo la felicità negli altri in realtà stiamo cercando quel qualcosa che pensiamo ci manchi per essere felici.

Sicurezza, comprensione, condivisione, emozioni positive e molto altro. Amore più di tutto.

E se ci pensi questa è una bella ipoteca sulla nostra felicità, visto che potremmo anche non ottenerlo.

Non solo, ma anche quando gli altri ci daranno quello che cerchiamo, il più delle volte lo faranno solo a determinate condizioni.

E questo vuol dire che potresti trovarti a fare qualcosa che magari non faresti e che non pensi sia la cosa giusta per te.

Ma potresti anche dover essere chi non sei per essere ciò che gli altri vogliono.

Dentro e fuori due persone diverse.

Ma come si fa ad essere felici senza essere allineati e in armonia con se stessi?

Impossibile.

Significa andare contro a se stessi, odiare se stessi oserei dire, quando per essere felici con se stessi è invece necessario volersi bene.

Pensaci, saresti felice di stare con una persona che odi, che non ti piace o per cui provi indifferenza?

Difficile, non trovi?

Non solo, ma volersi bene vuol dire amare se stessi e quando capisci cosa significa amare, capisci che amore significa anche libertà.

E adesso dimmelo tu, come si può essere liberi se non si è liberi di essere se stessi?

E a chi vorresti bene, tra l’altro, se tu non sei nemmeno tu, ma chi dovrai essere per gli altri per ottenere ciò che ti serve da loro?

Già, ma ancora non è tutto.

L’amore non può essere paura.

Ma se aspetti che sia l’altro a darti quello che ti serve non avrai mai la certezza di poterlo avere e avrai sempre paura di non ottenerlo.

Se hai paura non ami e non ti ami e così non puoi essere felice.

Eh, lo vedi? Per essere felici con se stessi ci vuole qualcosa di diverso. Ma cosa?

Ti dicevo che quando sto bene e sono felice con me stessa mi piaccio e mi piace tutto della mia vita.

E sono contenta di me stessa.

Ecco, questo è il primo passo da fare per essere felici con se stessi: imparare ad essere contenti di sé 🙂

 

Come essere contenti di se stessi: il segreto sta nel buono

Cercando sul web come essere contenti di se stessi, mi sono accorta che molti consigliano di raggiungere obiettivi, migliorare le relazioni sociali, proseguire con gli studi, fare sport, imparare cose nuove e altre cose del genere.

E questo non ha nulla di male, ci mancherebbe.

Se guardo a me stessa però, essere contenti con se stessi dipende da qualcosa di molto diverso e potrei dire che essere contenti di se stessi fa rima con la parola buono, positivo insomma.

In particolare mi sento contenta di me stessa quando guardo:

  • a tutto il buono che sono
  • a tutto il buono che faccio

Non solo, ma il buono che vedo in me mi rende contenta di me stessa quando penso che potrò farci qualcosa di buono. Per me, per gli altri.

Vedo le qualità e capacità e mi sento capace e forte di poterle usare per lasciare un segno, per dare un contributo positivo al mondo insomma.

E così, sì, sono contenta di me quando sento di poter amare e quando amo perché allora tutto ha un senso.

Io per prima ce l’ho e amando lo posso dare alla mia vita.

Ogni volta che agisco in questo modo mi dono e riconoscendo il valore del dono che offro, mi sento profondamente grata e contenta di me stessa.

Essere contenti di se stessi vuol dire proprio questo, essere grati di ciò che si è per ciò che si dà.

Nessuna cosa esterna o esteriore come vedi, solo qualcosa che già ho e che posso esprimere donando me stessa.

Questo è il punto. La felicità è già dentro di me, è già dentro di te.

E per poter essere contenti di se stessi non bisogna fare altro che amare dando il meglio di sé per offrirlo al mondo 😀

E se fino ad ora hai sbagliato, non temere, ripartire da se stessi è sempre possibile 🙂

Inizia, perché essere contenti di se stessi significa cominciare a fare qualcosa per se stessi.

Il primo passo però, perché per essere felici con se stessi e della propria vita ci vuole ancora qualcosa.

Ora ti mostro cosa fare per riuscirci 🙂

 

Come essere felici con se stessi: 10 passi per cominciare

10 passi per essere felice con te

La felicità come abbiamo detto è un’emozione, ma è anche un atteggiamento, un modo di porsi, di vedere e vivere ogni cosa.

E così essere felici con se stessi non dipende da cosa si riesce ad ottenere, ma come si sceglie di agire.

Proprio per questo mi sono osservata per capire cosa faccio per essere felice di me stessa.

Non mi sorprende notare che ogni cosa che ho trovato non è altro che un modo per amare 🙂

E allora avanti, ecco qui come amare per essere felici con se stessi 😀

 

1. Dai il meglio di te

Quale cosa potrebbe aiutarti a tirare fuori il buono che sei?

Dare il meglio di sé vuol dire mettere attenzione, calma e cura in ogni cosa.

Ma vuol dire anche metterci energia ed entusiasmo.

Vuol dire fare ogni cosa come con amore e dedizione, come se quella cosa fosse la cosa per te più importante.

Allora inizia a scegliere ogni giorno una cosa da fare dando il meglio di te.

Più lo fai, più farlo ti farà sentire bene con te e più ti diventerà naturale farlo sempre.

 

2. Prenditi cura degli altri

Puoi iniziare dal fare piccoli gesti positivi per gli altri.

Non servono grandi cose, a volte basta un sorriso, una parola gentile, un piccolo favore o  dedicare un po’ di tempo a qualcuno per stare con lui, anche solo per ascoltarlo o semplicemente esserci.

Poi potresti scoprire come voler bene a una persona semplicemente osservandola e capendo di cosa ha bisogno.

Questo infatti ti permetterà di prenderti cura di lei anticipandola o tendendole la mano per offrirle il tuo aiuto.

Anche qui, bastano piccole cose e se osservi bene puoi cogliere infinite opportunità attorno a te 🙂

 

  1. Prenditi cura di te e di ciò che fa parte della tua vita

Tu sei tutto il buono che sei e che puoi offrire.

E se lo riconosci, riconosci anche l’importanza di prendertene cura.

Intanto ti propongo questo test che ti aiuterà a capire se ad ora riesci a prenderti cura di te. Le risposte che avrai alla fine ti aiuteranno anche a migliorare questo punto fondamentale 🙂

 

Prenderti cura di te vuol dire anche prenderti cura della tua casa, delle persone care, di tutto ciò che fa parte della tua vita.

Ma vuol dire anche ascoltarti per ascoltare i tuoi bisogni e preoccupartene in prima persona.

Costruire uno stile di vita sano.

E per questo puoi nutrire il tuo corpo e la tua mente di cose positive, portare la calma nella tua vita per poterla vivere e sentire pienamente o sostituire abitudini positive a quelle negative per esempio.

Ma prenderti cura di te vuol dire anche prenderti cura dei tuoi problemi occupandotene in prima persona, delle tue emozioni, dei tuoi interessi e desideri.

Insomma, vuol dire assumerti la responsabilità di occuparti di tutto ciò che per te è veramente importante, senza aspettare che siano altri a farlo.

Come vedi, prendersi cura di sé vuol dire imparare a pensare a se stessi riconoscendo tutto il buono che si è e l’importanza di esserlo.

Per se stessi, ma anche per poterlo offrire al mondo ed esserlo sempre di più.

Perché serve amare se stessi per amare agli altri 🙂

E questo è anche un modo per bastare a se stessi, bastarsi da soli, ma soprattutto un modo per amarsi ed essere felici con sé.

 

4. Dedicati a ciò che ami

Dedicare tempo e spazio e ciò che ami e alle tue passioni è il modo più semplice e spontaneo per esprimere il meglio di te, per vederlo e riconoscerlo.

Un piccolo grande modo per realizzare ciò che sei.

Per questo è importante che ritagli almeno 20, 30 minuti ogni giorno da dedicare a ciò che ami e per te conta davvero.

E questo è anche un ottimo modo per condividere con sé un tempo di qualità in cui imparare a stare bene con se stessi.

 

5. Tempo per conoscere se stessi

Dedicarsi del tempo per stare soli con se stessi è fondamentale per conoscersi e trovare se stessi.

Come potresti provare gratitudine per tutto il buono che sei se non ti dai modo di scoprirlo?

Per conoscerti puoi partire dalle tue emozioni e capire come le crei e in quali situazioni, scoprire cosa ti guida in ogni scelta ed azione, comprendere le tue aspirazioni più profonde, le tue qualità e tutto ciò che appartiene al tuo mondo interiore.

Conoscere e capire se stessi vuol dire diventare padroni di sé e con questo prendere il timone della propria vita.
Per darle la direzione che si desidera davvero e poterla vivere come il viaggio in cui esprimere tutto il buono di sé e sentirsi veramente contenti di se stessi.

Inizia ogni giorno e prenderti del tempo per conoscerti, riflettere e lavorare su di te.

Per rendere migliore la tua vita e ciò che sei creando un’ottima relazione in cui stare veramente bene con te.

 

6. Vivi pienamente il presente

Molto spesso viviamo nella nostalgia di un passato che è passato pensando che non potremo più ritrovare la felicità di allora.

E intanto che proviamo emozioni negative ci impediamo di vivere il presente, l’unico tempo in cui possiamo veramente essere felici.

Allora se vuoi essere davvero felice, concentrati sul presente e lascia andare un passato che non ha più niente da dire.

E se sceglierai di guardarlo, fallo con gratitudine per tutto quello che di buono ti ha dato invece di concentrarti su tutto quello che mi ti ha tolto.

 

7. affronta i problemi e le difficoltà

Mi sono accorta che ogni volta che affronto problemi e difficoltà con forza e determinazione anziché tirarmi indietro, mi sento fiera e soddisfatta di me stessa.

Quando lo faccio sento che mi prendo cura della mia vita.

E se prendersi cura delle cose più importanti è prezioso per essere felici con se stessi, come potrebbe non esserlo prendersi cura della propria vita?

Allora da oggi impegnati ad affrontare ogni problema con determinazione e con la voglia di andare fino in fondo senza arrenderti mai.

E allenati a trovare soluzioni.

Più lo fai e più ti diventerà facile trovarne.

 

8. Comprenditi

Se essere felici con se stessi fa rima con la parola “buono”, “positivo”, come potresti essere felice se guardi ai tuoi errori come fossero una cosa di negativa?

Ricordati che sbagliare non solo è umano, ma anche necessario per crescere, imparare e migliorare se stessi.

Allora lascia stare il giudizio negativo quando sbagli, ma comprenditi.

Quindi guarda con responsabilità ai tuoi errori invece che vederli come una colpa.

Questo vuol dire che per ogni errore ti chiedi cosa puoi imparare e ne fai tesoro per diventare una persona migliore.

A quel punto ti sarà più facile anche perdonarti 🙂

 

9. Rispettati

Per essere felici con se stessi è fondamentale rispettarsi.

Dall’etimologia del termine, rispettare significa “respicere“, ossia “vedere”.

Potersi vedere per ciò che si è davvero è fondamentale per potersi accettare e così concedersi la libertà di essere se stessi senza volerlo cambiare.

Ho scritto un articolo in cui ti spiego cos’è il rispetto di se stessi.

Leggilo, perché quando capisci cosa vuol dire rispetto, capirai perché rispettarsi è così importante per stare bene con se stessi.

Non solo, ma in questo articolo trovi anche tutto quello che ti serve per iniziare a farlo 🙂

 

10. coltiva la gratitudine

Occhio, quest’ultimo punto è particolarmente importante 😉

Ricorda questo, per essere felice non devi poter pensare che manchi qualcosa.

E così è troppo importante che impari a cogliere il buono e il positivo che sei, che fai e che hai nella tua vita.

Che impari a riconoscerlo e dargli il valore che merita.

Dai tanto, tantissimo spazio a cogliere ogni piccola cosa buona e positiva.

Osserva ogni cosa e persona che hai intorno, osserva quello che fai e che vivi e cerca ovunque il positivo.

C’è sempre, si tratta solo di cominciare a vederlo.

 

10+1. Lavora sui 6 Pilastri della felicità

Si tratta di quei processi interiori che determinano il nostro benessere emotivo.

Uno dei più potenti riguarda la nostra libertà, aspetto che ha a che vedere un po’ con tutte i passi che ti ho mostrato prima.

Libertà significa concederci il permesso di essere noi stessi.

In questo video puoi scoprire quali sono esattamente questi pilastri e come iniziare oggi stesso a svilupparli.

Iscriviti GRATIS al corso

 

Ricorda che la gratitudine è il cuore dell’essere felici con se stessi.

E tutti possono riuscire ad esserlo. Puoi riuscirci anche tu, anche se a volte potrebbe essere impegnativo.

Proprio per questo ho scritto questa guida 🙂

È ricca di link che portano ad altre risorse gratuite con cui fare proprio questo percorso.

Leggile tutte, con calma.

Se li userai per imparare a diventare felice con te, questi mesi saranno i più importanti della tua vita.




Ricevi aggiornamenti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti