Significato di felicità: la definizione migliore possibile

Qual è il vero significato di felicità?
Questa è una delle parole oggi più usate e abusate.

Ecco la definizione di felicità più accurata: uno stato interiore di benessere autentico, profondo e duraturo.

Per capire che è la migliore, basta comprendere il significato della parola felicità.

Dal dizionario leggo che è la condizione in cui ogni desiderio è perfettamente soddisfatto.
Che tradotto significa: non mi manca nulla.

Ho tutto.
Quindi sono in una condizione di pienezza e benessere.

Se sto male dirò di essere felice?
Ovviamente no.

Ma la felicità è vera quando questa condizione è autentica, profonda e duratura.

Sei capace di vivere una vita felice?
Scoprilo con il nostro test gratuito (prima di continuare a leggere questa pagina!)

 

Felicità: significato ed esperienza reale

felicità significato - Ragazza sorridente con dei fiori di campo in mano

Autentica significa che la felicità è reale.
Non ce la stiamo raccontando.

Non ci stiamo convincendo o suggestionando che la nostra vita sia “perfetta”.

Siamo davvero felici, pienamente felici.
Lo capisci ancora meglio collegando la seconda caratteristica della felicità: profondo.

Questo stato emotivo, sempre di emozioni parliamo, è profondo.
Ossia lo senti parte di te.

Non si tratta di aver ottenuto qualcosa che funziona.
Non sei felice perché hai “vinto” raggiungendo un tuo obiettivo.

Sei felice, e basta.
Felice profondamente e senti questo benessere che pervade ogni istante, ogni ambito della tua vita.

E quindi è duraturo.
Non finisce.

La vera felicità non va e viene come spesso ci inganniamo.
Non c’è oggi e poi tra due giorni “speriamo che duri”.

Se è autentica, allora permane.
Resta con te nei momenti difficili come in quelli semplici.

Quando le cose vanno come vorresti e quando ti trovi ad affrontare situazioni impegnative.

La felicità, se è davvero autentica, è una condizione in cui vivi tutto.
Per questo la definizione di felicità che ti ho dato è la più accurata.

Ti permette di non confonderla con la soddisfazione.

Ogni anno, ad esempio, si festeggia la giornata della felicità.
In teoria.

Perché nella pratica si sta festeggiando “solo” la giornata della soddisfazione.

E ci riempiono la testa con statistiche inutili in cui i professionisti chiamati a crearle non hanno capito cos’è la felicità.
Quindi cercano e trovano altro.

Spacciandocelo per felicità, sbagliandosi.

La differenza tra felicità e soddisfazione la comprendi guardando questo video.

 

Il significato della felicità e come arrivarci davvero

Definizione di felicità - Un foglio bianco con scritto "be happy"

Perché è così importante?
Perché tutti vogliamo essere felici.

Tutto qui…

E significa stare bene, provare emozioni positive, sentici in pace e armonia, provare serenità.
Niente di esagerato.

Lo ripeto: la felicità è quella condizione interiore di benessere autentico, profondo e duraturo che TUTTI desideriamo.

Ma poiché quasi nessuno ci aiuta davvero a capirla…
E poiché la confondiamo con soddisfazione e piacere…

Finiamo per cercare la felicità ovunque, tranne dove la possiamo realmente trovare.

Ti sottolineo un punto chiave per capire il vero significato di felicità: condizione INTERIORE.

Non c’è nulla di esterno a te che ti possa rendere felici.

Possiamo essere felici con poco, se comprendiamo in cosa consiste davvero questo “poco”.

Che non vuol dire essere eremiti o poveri senza nulla.
Non è la decrescita che rende felici.

Così come non è la ricchezza a farlo.
In realtà niente ha questo potere.

Proprio perché stiamo parlando di una condizione ESCLUSIVAMENTE interiore, per cui quel che sta fuori non conta molto.

In realtà non conta niente.

Posso “avere tutto” ed essere infelice.
E posso non avere nulla, e sentirmi felice.

Alla base c’è solo da capire la vera natura della felicità.

Per farlo ti serve comprendere le nostre emozioni.
E capire che ogni emozione è una reazione valutativa.

In psicologia si chiama indipendenza emotiva.
Cosa significa?

Che quel che tu provi dipende solo da quello che tu pensi.

Dal significato che dai a ciò che vivi, dal tuo atteggiamento.

Per questo la felicità è una condizione interiore.
Dipende dal modo in cui vivi la tua vita.

E così capisci che non conta cosa vivi, conta sempre e solo COME lo vivi.

A renderlo possibile ci sono 6 processi psicologici fondamentali che nella nostra Scuola definiamo “Pilastri della felicità”.

Ti mettono davvero nella condizione di vivere una vita felice, ossia affrontare tutto da una condizione di benessere profondo e autentico.

Senza questo passaggio la definizione ti serve sempre a poco.

Li spiego tutti in questo breve video.

Iscriviti GRATIS al corso

 

Approfondimenti

eudaimonia significato
gioia
rispetto
testi sulla felicità
gioia e felicità
felicità etimologia
felicità in filosofia
fortuna
felicita è




Ricevi aggiornamenti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti