Imparare ad amarsi: come riuscire a farlo in modo sano

Imparare ad amarsi significa riuscire a volersi bene profondamente.
A volte, semplicemente, lo chiamiamo amare se stessi.

Non solo, vuol dire anche essere se stessi, esprimere chi siamo in modo autentico e senza paura di mostrarci agli altri.

Per stare bene con se stessi (e così stare bene con gli altri) dobbiamo quindi riuscire ad amarci. Oggi ti spiego come farlo con alcuni segreti che mi hanno cambiato la vita.

Inoltre voglio spiegarti anche perché è difficile amarsi e aiutarti a capire se tu, oggi, sei davvero capace di amarti.

Lo puoi scoprire subito facendo il nostro test gratuito.

Fatto?

Cominciamo!

 

Perché è importante amare se stessi e perché non ci riusciamo

imparare ad amarsi - foglia rossa con forma di cuore

Tutti vogliamo l’amore, su questo non c’è dubbio.

Certo, potrai imparare ad amare gli altri e lasciarti amare davvero da loro, ma non avrebbe quindi senso essere tu, la prima persona che ti ama?

Se ci pensi chiunque, per quanto tenga a te, non sarà sempre con te. Ci saranno momenti in cui, inevitabilmente, ognuno sarà solo con se stesso.

Se pensi che sia prezioso l’amore e il rispetto di chi passerà solo una parte del suo tempo con te, quanto sarà importante l’amore di chi ci sarà in ogni singolo istante della tua esistenza?

Oscar Wilde scrisse che imparare ad amarsi significa iniziare una storia d’amore che durerà tutta la vita.

Di certo tu non ti potrai mai abbandonare, in questo senso TU SEI la persona più importante della tua vita.

Capisci quanto sia importante amarsi? E quanto sia folle arrivare a odiare se stessi.

Ma cosa significa esattamente?

 

Cosa vuol dire imparare ad amarsi?

Imparare ad amarsi significa imparare a dare amore a se stessi, prendersi cura di sé, ma anche capire se stessi, sviluppare una profonda consapevolezza di se stessi.

Una delle cose più importanti, ma spesso difficili, è arrivare anche a perdonare se stessi e avere un sano rispetto di se stessi.

Che è poi la condizione necessaria per nutrire un sincero rispetto verso gli altri.

Anche realizzare se stessi, e dare così un senso alla propria vita, significa imparare ad amarsi. E l’unico modo è ripartire da se stessi.

Solo così posso accettarmi davvero e di conseguenza anche accettare gli altri.

In teoria, quindi, è tutto chiaro, ma se è così “semplice” e importante, come mai non riusciamo ad amarci come potremmo?

 

Perché non sappiamo amarci?

Il problema è che nessuno, o quasi, ci insegna ad amarci.
Anzi, a dire il vero nessuno ci insegna ad amare.

Non saper amare diventa così quasi del tutto normale.

Se ci pensi amare me stesso non è altro che dirigere la mia capacità di amare verso una persona specifica: me.

Potrei riuscire ad amare me, o te, se non so come amare? Se non comprendo cos’è l’amore, cosa significa amore?

Purtroppo noi confondiamo l’amore con il bisogno, il voler bene con il far dipendere la nostra felicità dagli altri.

Così magari i gesti d’amore riesci più facilmente a compierli verso gli altri, anche perché, in fondo, ti aspetti che loro ti possano rendere felici.

Bastarsi da soli è una teoria, mentre nella pratica veniamo educati a far dipendere le nostre emozioni e il nostro benessere dalla presenza degli altri.

Così finisci per dedicare le tue attenzioni a loro, trascurando te. Ed essere felici con se stessi diventa utopia, anzi quasi una forma di egoismo.

Paradossalmente sembra più facile amare una persona diversa che noi stessi, perché confondiamo il vero significato dell’amore.

E così per ritrovare se stessi si finisce con il perdere di vista l’amore…

 

Come si fa a pensare solo a se stessi?

Questa è una domanda che ricevo spesso nel mio lavoro di mental coach, ed è la domanda sbagliata.

Immagina la persona a cui vuoi più bene in questo momento, quella a cui tieni di più e con cui ha una relazione importante.

Chiaramente se lei ti dicesse che vuole imparare ad amarsi, tu saresti d’accordo. Ma se poi ti spiegasse che per farlo, da oggi, penserà “solo a se stessa”, che ne diresti?

Davvero una persona che ti ama potrebbe pensare solo a se stessa? Ti farebbe piacere questo approccio?

In realtà sono molti i consigli dei professionisti che portano verso questo egoismo distruttivo, in cui perdiamo di vista l’amore.

L’amore comporta un sano equilibrio: amare gli altri nella stessa misura in cui impariamo ad amare noi stessi.

Do a te, tanto quanto do a me.
Non penso solo a me se mi amo, penso anche a te e considero te importante quanto me.

Capisci la differenza tra l’amor proprio e l’egoismo?

Quando ti ami, davvero, significa che sai amare anche gli altri, oltre a te.

Ma si parte dal pensare a se stessi, chiaramente.

Ti dirò di più: quando amiamo veramente, il nostro amore non può essere che per tutti coloro che incontriamo.

Si chiama amore incondizionato.

Ed è esattamente quello che puoi imparare a donarti grazie a 3 segreti che non ti spiega nessuno, ma che oggi stai per scoprire.

 

Come imparare ad amarsi: 3 segreti che non ti spiega mai nessuno

Imparare ad amarsi 3 segreti - foglie stella di natale

Adesso ti svelo 3 segreti che hanno sempre fatto una grande differenza per le persone che seguo attraverso un percorso personale.

Prima di farli diventare parte integrante del mio lavoro, sono stati innanzitutto una chiave di svolta nel mio percorso personale, nell’imparare ad amarmi davvero.

Adesso saranno anche i tuoi segreti.

 

Segreto #1: Mi fa bene o mi fa male?

Questa è una domanda potentissima.

Quando ho creato un seminario intitolato proprio “Imparare ad amarsi“, una donna che lo aveva seguito mi scrisse per dirmi che solo questa domanda le aveva cambiato la vita.

Aveva cominciamo spontaneamente e senza fatica, a prendersi cura di se stessa e darsi finalmente le attenzioni giuste per lei.

Quello che devi fare è molto semplice (come tutti i segreti che funzionano davvero!): chiediti se questa cosa ti fa bene o ti fa male.

Questa cosa… quale?
Ecco qualche idea:

  • Ciò che mangi.
  • Ciò che bevi.
  • La musica che ascolti.
  • Quello che guardi in televisione.
  • I giornali o i siti che leggi.
  • I posti che frequenti.
  • I tuoi orari.
  • Le tue abitudini (o i tuoi vizi).
  • Le persone che frequenti.

Giusto per farti un’idea.

Mi raccomando: niente rinunce!

Il vero scopo di questo esercizio è diventare consapevole se il tuo modo di vivere, nei piccoli dettagli di ogni giorno, ti fa bene o ti fa male.

Quando vuoi bene a una persona le dai forse ciò che le fa male?

Innamorarsi di se stessi inizia anche così (e se vuoi puoi anche scoprire cosa significa innamorarsi).

Se poi anche tu ti chiede se voler bene è molto più di amare, abbiamo approfondito anche questa domanda.

In questo breve video ti spiego i 3 fattori con cui stabilire se qualcosa ti fa bene o ti fa male.

 

Segreto #2: Come ti parli?

Pensa a una persona aggressiva, scontrosa, che ti offende e ti attacca verbalmente, che ti sminuisce e ti fa sentire una persona incapace o sbagliata.

Ti piacerebbe stare con lei?

E come sarebbe una tua giornata, se dovessi stare tutto il tempo con lei e sentirti trattare male?

Se ti parli male, questa persona sei tu.

E il linguaggio che usiamo con noi stessi è molto importante, tanto quanto quello che usiamo con gli altri (verso cui magari facciamo più attenzione!).

Nei prossimi giorni fai un elenco di tutte le parole offensive, dei giudizi negativi e delle frasi cattive che ti dici.

Scrivile.

E una volta scritte?

Guarda questo breve video, ti spiego cosa fare.

 

Segreto #3: Il tuo tempo

Ultimo segreto per imparare ad amarti: prendi il controllo del tuo tempo.

Quando faccio un percorso individuale questo non solo è un aspetto fondamentale, ma richiede anche tempo, e spesso ci lavoriamo per qualche mese.

Dovrei scrivere un libro per darti ogni suggerimento, ma qui voglio condividere con te la cosa che forse più di tutte fa la differenza.

Prendi un foglio e per una settimana scrivi ogni 30 minuti cosa hai fatto nei minuti precedenti.

In sostanza fai una “mappatura” della tua giornata, scrivendoti cosa fai esattamente, di mezzora in mezzora.

Anche per questo segreto ho preparato un video, con il quale ti spiego come farlo e cosa fare dopo aver completato questa osservazione del tuo tempo.

 

Come Ricominciare ad amarsi: lo strumento più potente del mondo

Ricominciare ad amarsi - Matite colorate

Ora hai a disposizione 3 segreti che possono fare la differenza nella tua vita per imparare ad amarti.

Funzionano solo a una condizione però: devi applicarli 😉

Voglio però concludere questa guida mostrandoti in realtà lo strumento più potente del mondo.

L’ho creato mentre facevo un percorso individuale di coaching con un ragazzo di nome Francesco. Mi diceva sempre: “Non riesco ad amare me stesso!

Per lui amare gli altri era semplice, ma amare se stesso, un problema. Imparare ad amarsi sembrava una cosa impossibile visto che non riusciva a capire come agire con amore verso se stesso.

Come ti dicevo anche prima, spesso è più facile dare amore a un’altra persona che non a noi stessi.

Come fare?

Nasce questo esercizio, che è stato così potente ed efficace, che Francesco ha capito da solo, senza bisogno del mio aiuto, come trovare decine di modi per amarsi.

Se usi questo strumento, troverai quasi “troppo facile” riuscire finalmente ad amarti e darti le attenzioni che da sempre ti servono.

Per renderlo semplice l’ho creato su un foglio di Google drive che puoi ricevere gratuitamente lasciando qui sotto nome e email.

Ti arriverà non solo il link con questo “documento speciale”, ma anche un video in cui ti spiego dettagliatamente come usarlo nel modo più semplice ed efficace.

Ora hai davvero tutto quello che ti serve.

Imparare ad amarsi è semplice, se sai come farlo.

Inoltre qui sopra ti ho inserito tanti link ad altre risorse gratuite realizzate per diffondere nel mondo una nuova cultura dell’amore di sé.

Sfruttale tutte e se trovi difficoltà o semplicemente vuoi riuscirci in meno tempo (e con meno fatica), puoi fare un percorso con noi.




Ricevi aggiornamenti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti