L’amore non finisce mai: quando ami, non puoi avere paura

Oggi mia sorella è ripartita per la Spagna.
Lavora lì per la stagione estiva ed è tornata in Italia a trascorrere il periodo invernale.
Nel salutarla ho ripensato a questo periodo passato con lei e ho scoperto di averla ri-conosciuta solo ora.

Fin da piccole avevamo un rapporto splendido e speciale.
Eravamo inseparabili, ci amavamo davvero in un amore fraterno senza mezzi termini.
Entrambe abbiamo avuto difficoltà nel vissuto familiare e ognuna di noi ha reagito in modo diverso.

Terminata la scuola la sua scelta di vita l’ha portata all’estero e da allora ci siamo viste e sentite molto poco.
E’ così che ho cominciato a vederla come una sorella ormai distante.
Persa in un mondo troppo diverso che non poteva coincidere col mio.

Nella mia mente lei non era più la persona che avevo conosciuto.
Ma una persona con comportamenti, interessi e priorità del tutto lontane da ciò che avrei potuto condividere.

Risposte a quell’infanzia difficile da cui entrambe ci siamo sentite alla stretta e da cui abbiamo cercato la fuga in modi completamente diversi.
Per quanto unite ancora nel ricordo, ormai di lei restava solo la figura che sentivo non avrei più ritrovato.

Appena arrivata ho pensato che non mi sbagliavo.
Davvero la sorella che vedevo non coincideva più con quella che portavo con gratitudine nei miei ricordi e ammetto un pizzico di delusione.
Ho provato paura nella conferma di quel cambiamento.
Ma cosa mi guardavo davvero?

 

L’amore non finisce mai

L'amore non finisce mai

A lei piace dire di avere molte modalità che sceglie a secondo della situazioni.
Come in un videogioco (a noi piaceva Supermario!) in cui scegli il personaggio a seconda di chi vuoi essere in quel momento e della scena in cui vuoi entrare.
Tartaruga, Super Mario o Procione? 😀

Ogni volta che si sente vulnerabile, ogni volta che qualcosa potrebbe ferirla, ogni volta che ha paura entra nel personaggio più adatto.
Vere e proprie modalità.
La brava ragazza acqua e sapone, la cittadina di classe, la montanara, la trasgressiva, la figlia adulta responsabile e premurosa.

Tempo fa non la riconoscevo e vedevo una persona mutevole di cui apprezzavo poco e che non comprendevo. Mi infastidiva a tratti nei suoi comportamenti e nelle sue nuove abitudini.

Quando ho imparato ad amare però è cambiato tutto.
Da allora indosso lenti speciali che mi permettono di vedere chi si nasconde oltre ogni paura e quello che trovo è sempre qualcosa di davvero prezioso e unico.

Pochi giorni fa, proprio lei mi aveva mostrato un vecchio video che le era piaciuto e quando l’ho visto non ci potevo credere. In quella storia c’era la nostra storia e questo mi ha fatto riflettere.

 

E’ stata lei a tornare dalla foresta per vedere se l’avremmo riconosciuta, a sfidare il pericolo di essere aggredita addentrandosi nell’ambiente ostile che temeva da sempre.

Ma dietro a quel leone dalle sembianze minacciose, ormai leader del suo branco nella sua foresta, io ho riconosciuto il cucciolo indifeso e affettuoso che ancora c’è in lei.

Ho aperto le braccia a quel cucciolo, con fiducia e amore, senza timore di essere aggredita dalla bestia feroce che potrebbe sembrare da fuori.

E lei si è ricordata di essere ancora profondamente il cucciolo che aveva giocato con me.
Il cucciolo che avevo amato e che ancora amo.

Ci siamo riconosciute entrambe, senza maschere o barriere.
Lei abita nella foresta e io nello stesso posto dove siamo diventare sorelle, ma questo non cambia l’amore che c’è.

Con me si è tolta di dosso quella pelliccia da leone.
Ha capito che non le serve, che a me piace chi c’è dentro e che non le farò del male.
Quando Ami davvero, quell’Amore resta dentro e nulla potrà mai fartelo dimenticare.
Né maschere, né foreste.

Tu lo sai chi c’è davvero dietro a ogni persona che vediamo?
Chi si nasconde dietro la paura?

Se qualcuno ti ha deluso, ti ha tradito o a preso una strada che non ti piace e che non riconosci lo ha fatto solo per difendersi, ma puoi imparare a guardare oltre.

Puoi fidarti e incontrare il leone che sembra tanto pericoloso e sotto la sua pelliccia riconoscerai il cucciolo con cui hai cominciato ad amare.

Qualunque strada diversa prenderanno le persone che ami, le ritroverai sempre finché continui ad amarle.
Anche se andranno a vivere nella foresta prendendo le sembianze di leoni pericolosi e affamati.

 

Un sorriso
Serena Sironi
Mental coach della Scuola di Indipendenza Emotiva
Ama e fai ciò che vuoi


P.S.
Che voto daresti oggi alla tua vita, da 0 a 10?

Rispondi alle 10 domande del Test della Scuola e lo scoprirai subito.
Scegli la frase in cui ti rivedi di più, anche se non alla perfezione.


Ti piace quello che hai letto? Condividilo!

Informazioni sull'autore

Serena Sironi

Il percorso nella Scuola di Indipendenza Emotiva mi ha permesso di diventare realmente più forte di ogni problema, guadagnando una tale indipendenza emotiva da permettermi di cogliere l'opportunità delle opportunità: quella di mettere me stessa a disposizione delle persone per aiutarle a diventare a loro volta più forti di ogni problema. Occasione che intendo assolutamente cogliere perché questo è il canale attraverso cui è possibile diffondere in massima misura ciò che ha davvero dato una svolta alla mia vita e che ha permesso la mia rinascita.

Ricevi aggiornamenti
Notificami
guest
62 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Leandro
Studente
7 Marzo 2020 13:49

Bellissima newsletter Serena, vedo tutto questo in me e mia sorella, due leoni che cercano di prendere la propria strada, impauriti e vergognosi l’un l’altro.
Ma con sotto, un grande amore da parte di entrambi, che non riusciamo spesso a trasmetterci.

Paola☆.
Studente
7 Marzo 2020 09:06

Grazie Serena!!
Ho amato questo video tempo fa ed è sempre forte!
La sensazione di poter amare tutti è particolare e veramente mi sembra di voler aprire le braccia!!
Anche a chi nn lo chiede…
La mente rimane disponibile,questo mi piace tanto!!

Amalia
Studente
6 Marzo 2020 12:29

Serena… scrivi delle newsletter bellissime… grazie <3

Maria
Studente
6 Marzo 2020 10:02

😍 commossa e grata

Grazie Serena,
Il video del leone mi ha fatto piangere.
Vedere un leone così grande e grosso comportarsi come un cucciolo quando li rivede … mi ha fatto commuovere e … loro non avevano alcuna paura.

Questo è l’amore: il contrario della paura e il saper vedere oltre alle apparenze.

La tua storia con tua sorella è simile al rapporto che ho con mio fratello.
Oltre alle sue apparenze (da leone feroce) c’è sempre il mio fratellino.

Un abbraccione 🤗❤️

Gianluca Soffietti
Allievo
6 Marzo 2020 09:40

Ciao Serena,
News letter molto dolce 🙂
Solo l’amore incondizionato permette di guardare oltre il comportamento di una persona che ha tradito o fa scelte che non ci piacciono.
Solo se amo per il gusto di amare e senza aspettarmi nulla in cambio posso capire che le persone in ogni scelta che fanno ricercano in modo fortissimo (spesso in modo non consapevole) la propria felicità.
Se divento consapevole di questo ho molte più possibilità di guardare oltre, come scrivi t e “ritrovare” il cucciolo in ciascuno.
Un abbraccio

Maria
Studente
6 Marzo 2020 15:23
In risposta a  Gianluca Soffietti

Concordo pienamente Gianluca 🤗
Chi ha sperimentato l’amore incondizionato sa di aver ricevuto il più grande dei privilegi.
È un dono di Dio ❤️

Chris
Studente
6 Marzo 2020 08:42

Bellissima storia! Ho due figlieche per motivi di studio si sono un po’ allontanate, anche nei contatti, e a volte ci penso e mi dispiace molto. La tua storia mi ha confortato: sarà senz’altro così anche orr loro!

Grazia Montemitro
Iscritto
6 Marzo 2020 07:11

Mi ha colpita tanto questa, storia anche io a volte per paura sono diventata un altra persona

Riccardo
Iscritto
14 Aprile 2019 03:11

Che commozione con il video che hai pubblicato Serena. Siamo animali evoluti con coscienza. Se ami davvero, non hai limiti !

Mary
Ospite
Mary
11 Aprile 2019 14:49

Purtroppo io non riconosco piu’nessuno,ne’marito,ne genitori,ne fratelli…certi giorni mi sforzo ad amare! Amo incondizionatamente le mie figlie,tutti gli altri cerco di accettarli x cosi come sono,ma certi giorni è davvero difficile!È un po di tempo che è cosi!

Giacomo Papasidero
Coach
11 Aprile 2019 15:00
In risposta a  Mary

Prova a trattare ogni persona, esattamente come tratteresti le tue figlie: con la stessa apertura, disponibilità, pazienza, calma.
Qui sta il segreto… 🙂

Francesco
Allievo
11 Aprile 2019 11:52

Grazie Serena molto bello molto utile il tuo racconto. Si la paura è il veleno della vita! Non si può vivere con una compagna simile, non si vive, non si vive con serenità! Paura di perdere una persona cara o di non condividerne le scelte ci porta a fingere e a mentire prima di tutto a noi stessi. La paura è sorella della convenienza e dell’egoismo ci porta solo a scelte sbagliate ed autodistruttive.
Grazie ancora!