Paura della vita: come si vince una volta per tutte

Oggi ti spiego come vincere la paura della vita.

A volte sempre che la vera paura sia quella di morire, ma spesso abbiamo più paura di vivere in realtà.

Perché hai paura della vita?
In realtà il motivo è solo uno: temi che affrontare la vita sarà qualcosa di doloroso.

Un ragazzo che mi diceva spesso “Ho paura della vita” aveva un timore enorme di soffrire. Pensava che la sofferenza sarebbe potuta essere così forte, nella sua vita, che non valesse la pena vivere.

Quando provi la paura di vivere questo è possibile solo a 2 condizioni psicologiche molto precise:

  1. Vedi nella vita una minaccia, ossia pericoli capaci di farti stare male, al punto che diventa quasi meglio non vivere affatto.
  2. Non pensi di poter gestire queste minacce, percepisci la sofferenza come enorme rispetto alle tue forze e capacità.

Vivere, bisogna ammetterlo, richiede forza.

Il ragazzo di cui ti parlavo aveva anche fatto ricerche online per capire come morire, ma aveva anche paura della morte.

In apparenza.

In realtà potrei dire che nessuno ha paura di vivere o di morire. Noi temiamo qualcosa di diverso e se lo comprendi puoi liberarti di queste paure.

 

Paura della vita: cosa nasconde in realtà?

Paura della vita

Il ragazzo di cui ti parlavo poco fa non aveva, in realtà, paura di vivere, e non aveva neanche paura della morte (pur non avendo il coraggio di togliersi la vita).

Cosa temeva allora?

Ricordi la storia di DJ Fabo?
Completamente paralizzato, decise di ricorrere all’eutanasia per togliersi la vita.

Aveva paura di vivere?
Non credo.

Avresti paura della vita se ti aspettassi un’esistenza felice, entusiasmante e ricca di emozioni positive?

Io non ho paura di vivere, ho paura di non essere felice.

Con felicità intendo proprio questo: serenità, gioia di vivere, entusiasmo, emozioni positive.

Noi abbiamo paura di soffrire, nient’altro.

Pensaci: avrebbe senso vivere una vita di sofferenza, un’esistenza in cui tutto è un trascinarti avanti senza senso in una vita che ti riserva solo malessere, frustrazione e infelicità?

Noi abbiamo paura di vivere la nostra vita tutte le volte che non abbiamo più speranza che la nostra vita abbia senso e possa essere un’esperienza meravigliosa.

Questo accade perché hai paura del futuro e ti immagini un destino negativo e infelice, non pensi di poter cambiare le cose.

Se la vita ti riserverà solo dolore e sofferenza e tu non hai alcun potere per cambiare le cose, come puoi vivere con gioia e serenità?

 

Paura di affrontare la vita: a te servono gli strumenti giusti

Se ti aspetti il peggio, entri in quella che potremmo definire una “valle della disperazione“. Si tratta di un importantissimo processo psicologico che spiego molto bene in questo video.

Il video è tratto dalla nostra Masterclass di Indipendenza emotiva.

Come puoi superare la paura della vita dopo aver compreso che dipende dalla paura di soffrire e che quindi non abbia senso?

Vincendo la sofferenza.

Lo ripeto: tu hai paura della vita se temi una vita di sofferenza. Se te ne aspetti una piena di gioia e positività non la temi, ma la vivi pienamente.

Allora la domanda è: come posso vivere serenamente la mia vita e superare qualsiasi difficoltà con fiducia e sicurezza?

Perché se fai questo, la paura della vita non solo scompare, ma non torna più, mai più.

Farlo è un processo che richiede pochi elementi fondamentali. Ecco i pochi passi da compiere, senza stare a farti leggere infiniti trattati psicologici:

  1. Devi capire le tue emozioni e comprendere per quale motivo a volte stai male e soffri.
  2. Devi conoscere le leve della sofferenza che sono la vera causa del tuo malessere (e ti portano ad aver paura di soffrire)
  3. Devi padroneggiare le 10 leggi psicologiche della felicità per poter creare emozioni positive e quindi stare bene invece di stare male.
  4. Devi soddisfare pienamente e profondamente i 5 bisogni fondamentali umani con cui dare pienezza e senso alla tua vita.

Sottolineo la cosa più importante: non hai paura della vita, hai paura di una vita infelice e senza senso.

Allora non è la vita il punto su cui concentrarti ma la felicità e il senso della vita stessa.

Ecco alcune risorse che ti permetteranno, gratuitamente, di mettere in pratica i punti che ti ho elencato prima:

Prima di concludere con alcuni approfondimenti, ti voglio però mostrare qualcosa che non ti ho detto prima, parlando di Dj Fabo.

 

Nessuno ha paura di vivere

Proprio nei giorni in cui si parlava della sua scelta, sui giornali è uscita la storia di un ragazzo che aveva la stessa paralisi.

Ma aveva preso una decisione differente: fondare un’associazione con i suoi amici per dare sostegno alle famiglie di malati con gradi disabilità.

Di fronte sostanzialmente alla stessa, oggettiva, grave disabilità (parliamo di persone totalmente paralizzate), due scelte opposte.

Una scegli di morire, l’altra di vivere.

Una aveva paura della vita e l’altra no?
Una aveva voglia di morire e l’altra no?

In realtà il punto non è la vita, che di per sé è un insieme i situazioni, ma come le viviamo. Se, come spiegavo nel video, hai ciò che da forza e senso alla tua esistenza oppure no.

Non è mai la vita a spaventarci, né la morte.

Noi temiamo la sofferenza, la mancanza di significato, l’inutilità del nostro vivere.

Se applichi i 4 punti che ti ho mostrato, puoi sviluppare la capacità di affrontare serenamente anche le difficoltà più gravi.

In fondo se un problema c’è, come nell’esempio di dj Fabo, non puoi cancellarlo solo perché lo rifiuti.

C’è e dovrai farci i conti.

E a quel punto avrai sostanzialmente due possibilità:

  • O sarai capace di mantenere calma e serenità, fiducia ed entusiasmo, anche di fronte alla più dura e difficile delle situazioni…
  • Oppure non sarai capace.

Ma quelle situazioni dovrai affrontare ugualmente.

Ha senso non avere questa forza e trovarti a buttare via la vita, il dono più unico che tu possa ricevere?

(tra l’altro la forza è, come vedrai, uno dei 5 bisogni fondamentali)

E “buttare via la vita” non significa necessariamente morire (sono pochi, fortunatamente, coloro che alla sofferenza scelgono la morte).

Molto più spesso significherà vivere una vita senza senso, di sofferenza, trascinarti avanti come se già fossi morto (o morta).

Questo sì che sarebbe un enorme spreco e un vero peccato. Soprattutto se consideri che tutti, indipendentemente da quello che ci accade, possiamo vivere una vita felice.

E se ancora nutri dei dubbi su questo, oltre alle risorse che ti ho suggerito c’è anche un test con cui scoprire le 5 Verità della vita che possono farti scoprire come viverla in modo positivo.

Sì, come riuscire a vivere la vita che vorresti, che mai lasceresti andare (e senza più paure).

 

Approfondimenti

Qui trovi altre risorse per approfondire. Se il tema di tuo interesse è senza link, significa che quella risorsa non è ancora disponibile. Puoi lasciare un commento per farci le tue domande.

come non avere paura
dopo la morte non c’è niente
pensieri sulla morte
cos’è la morte
angoscia sintomi
sintomi morte
non voglio più vivere
pensieri di morte
vorrei solo morire
cosa si prova prima di morire
affrontare la vita
angoscia di morte
ho voglia di morire
come sconfiggere l ipocondria
depressione e paura
ossessione della morte
il senso della morte
ho sempre paura
come sconfiggere le paranoie
sapere di dover morire

 

Paure specifiche

paura di morire
paura di tutto
paura di non farcela
affrontare la paura
paura della paura
paura di stare male
paura della morte dei genitori
paura che succeda qualcosa di brutto
paura del suicidio
paura della morte nei bambini
paura di scegliere

 

Domande frequenti

si può morire di ansia?
si può morire di depressione?
si può morire di attacchi di panico?
si può morire di paura?




Ricevi aggiornamenti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti