Paura di perdere una persona che ami: non hai nulla da temere

Spesso stiamo male perché abbiamo paura di perdere una persona a cui teniamo.
Di solito questo accade principalmente in una relazione di coppia.
Abbiamo paura di essere lasciati.

La prima cosa da capire è che la paura genera sofferenza.
Se ho paura di perdere qualcuno starò male.
Non per la perdita, per la paura che accada.

Ricorda che dietro le tue emozioni negative, dietro la sofferenza, c’è sempre la paura.
Sempre.

Se ho paura che piova, starò in ansia.
Se ho paura di farmi male, sarò preoccupato.
Se ho paura di perdere qualcuno, soffrirò.

E questo non quando piove, mi faccio male o perdo effettivamente quella persona.
Io sto male prima che succeda ogni cosa, anche se questa cosa non si verificasse proprio.

Io sto male, tu stai male, per la paura.
Non è quello che ci accade a determinare la nostra sofferenza, ma la paura.
Questa si chiama indipendenza emotiva ed è la natura umana.

Nel caso in cui temi di perdere qualcuno perché potrebbe allontanarsi da te, considera che in realtà non hai nulla di cui avere paura.

Se questa persona ti ama, non la perderai.
Se non ti ama, in realtà non è quello che vuoi!

 

Paura di perdere una persona?

Paura di perdere una persona

Pensaci: perché hai paura di perdere una persona che ami?
Senza troppi giri ti semplifico la risposta: perché pensi che ti renda felice.
Come? Con la sola presenza?

Ovviamente no.
Ti rende felice se ti ama.

Perché se ti manca di rispetto, ti tratta male, ti offende, ti aggredisce sempre, ovviamente inizierai a stare male quando è con te.

Tu hai paura di perdere la felicità che l’amore di questa persona può darti.
Questo è il vero motivo per cui hai paura di perderla.

Se ti facesse provare sempre e solo emozioni negative, se ti trattasse sempre male, di certo non avresti più paura di perderla, ma vorresti allontanarla.

Certo, potrebbe anche darsi che, malgrado ti tratti male, tu continui a pensare che “se solo fosse” come era prima, “se solo ti amasse” come prima, saresti di nuovo felice.

E così, pur se ricevi indifferenza e disprezzo, continui a desiderare quella persona perché pensi che “se tutto tornasse come prima” sarebbe perfetto e tu saresti felice.

In questo è fondamentale capire come nasce e come superare una crisi di coppia.

Anche perché inevitabilmente, anche per poco, con questa persona devi aver provato emozioni positive, altrimenti non sarebbe mai diventata importante per te.

E così torniamo al punto chiave: se ti ama, non la perderai.
Se non ti ama non è quello che vuoi, perché tu vuoi il suo amore.

E l’amore non puoi pretenderlo, non puoi costringere nessuno ad amarti.
Puoi impormi di stare con te, puoi costringermi a stare nella stessa casa.

Ma amarti è una mia scelta e in questo non c’è imposizione che tenga.
Anche perché se non è sincero e libero, non è nemmeno amore.

E non è quello che vuoi.

Così alla fine, come ti dicevo, non hai nulla di cui avere paura.

 

Paura di essere lasciati o di soffrire?

Paura di essere lasciati

Se questa persona ti ama, allora il suo amore non verrà mano.
Se non ti ama, non ti interessa davvero quel che può darti.

Ma per comprendere che non c’è nulla di cui avere paura, devi capire che tu non vuoi quella persona, tu vuoi la felicità che hai provato con quella persona.

Tu non hai paura di perdere quella persona ma la tua felicità.
Il problema non è se questa persona resta, ma se tu sei felice.

Sono due cose molto diverse, come noti.

Allora devi liberarti dalla paura che senza questa persona tu possa soffrire.
Che senza questa persona tu possa perdere anche la tua felicità e la tua serenità.

Visto che questo accade soprattutto nelle relazioni di coppia, a questo ho dedicato una lezione in diretta qualche mese fa, e la registrazione è una delle più importanti che trovi nella mia Scuola.

Ecco l’anteprima:

Ti spiego come non soffrire più, qualunque cosa faccia la persona che hai paura di perdere.
E capirai anche come potreste non perdervi mai. Guarda il video integrale ⇒

 

Un Abbraccio
Giacomo Papasidero
Il Tuo Mental Coach


Ti piace quello che hai letto? Condividlo!

Informazioni sull'autore

Giacomo Papasidero

Mental Coach dal 2010, mi occupo di felicità ed emozioni da oltre 10 anni. Il mio obiettivo è insegnare che ognuno di noi può diventare più forte di qualsiasi problema. Questo per me significa diventare felici. Anche se ho tenuto un seminario all'Università di Parma e sono stato ospite a SKyTg24, la cosa di cui vado più fiero è la Scuola di Indipendenza Emotiva che ho avviato nel 2018, perché è un percorso chiaro, graduale e concreto che sta rivoluzionando la vita di tante persone.

76
Lascia un commento

avatar
32 Commenti con discussione
44 Risposte nelle discussioni
1 Seguono questa pagina
 
Commenti più recenti
Discussioni più vive
33 Partecipanti alla discussione
CaterinanunaCeciliaAntonionina Ultimi che hanno commentato
  Ricevi aggiornamenti  
Notificami
Caterina
Ospite
Caterina

Ciao Giacomo, ho incontrato questa pagina per caso. Effettivamente mi ha fatto riflettere su tante cose. Io e mio marito siamo in crisi da anni. Viviamo ancora insieme ma lui vuole cercare lavoro altrove e rifarsi una vita… Che si fa in questi casi? mi piacerebbe fargli leggere questo articolo ma so che si rifiuterebbe…. io non riesco a farlo andare

Cecilia
Ospite
Cecilia

Il mio problema non riguarda la coppia. Sono spesso arrivata a stare male e a far star male sia mio figlio che mia nuora per via della mia nipotina di 5 anni che, ultimamente, vedo poco e ne sento una gran mancanza essendo praticamente cresciuta 8 ore al giorno con me nel primi 3 anni di vita. Adesso la vedo si e no una volta alla settimana e so che ne sono in gran parte responsabile. Ho capito, leggendoti, che soffro proprio di una dipendenza emotiva che sto cercando di superare scrivendo da qualche giorno il diario emotivo e capendo (con parecchia difficoltà però) che sono i miei pensieri negativi a determinare cosa provo. La bambina mi ama e so che non la perderò ma, con l’età che avanza, il tempo che passa non è di molto aiuto.

Cecilia
Ospite
Cecilia

Grazie Giacomo, anche se con un po’ di fatica, sto cercando di mettere in pratica i tuoi preziosi consigli (anche su altri argomenti) che leggo tutti i giorni… per immagazzinarli al meglio dentro di me.

Antonio
Ospite
Antonio

Ciao e da un po’ di tempo che sto avendo problemi con la mia ragazza, sono 9 mesi di relazione sto benissimo è una ragazza che ha tutto, ma io sto sbagliato in qualcosa… Questo qualcosa è che quando lei esce con i suoi amici non so stare senza scriverle cosa stia facendo dove va, controllo i profili dei suoi amici e suo per “monitorare cosa fa”… Io di lei mi fido , è la prima ragazza di cui mi sono realmente innamorato dopo altre… cosa posso fare per non perderla , lei mi ama, è una ragazza intelligentissima ma io sto sbagliando in questo e ne sono consapevole… È perché mi sto innamorando realmente ? Come posso fare a far sparire questo atteggiamento? Possiamo farlo in due? Ti ringrazio

nina
Ospite
nina

ciao Giacomo,intanto complimenti per ciò che scrivi.
Volevo un tuo parere..
io per anni ho avuto molte delusioni,troppe sofferenze,sono stata per 4 anni sola e mi stavo abituando all’idea che forse ci sarei rimasta e.non avrei mai trovato qualcuno e invece..
sono 3 mesi che sto con il mio ragazzo,so di amarlo sto benissimo con lui ma ho un problema..so di amarlo ma a volte mi viene la sensazione come se avessi un altra persona addosso che mi dice “no non sei interessata,non senti niente ecc”MA NON È COSI e sto male ci soffro perche quando dico di amarlo.lo.provo,lo sento lo penso sempre ,ogni cosa che faccio penso a lui e se litighiamo sto male molto male perché ho paura di perderlo che va con qualcun’altra meglio di me o comunque mi ingelosisco se vedo che ci sono movimenti strani o mi immagino che possa parlare con qualcuna e soffro…secondo te posso aver tirato un muro su o aver come una corazza uno scudo che per la paura di perdere questo ragazzo mi vengono pensieri negativi di cui parlavo inizialmente?sto malissimo…ho spesso un vuoto ti emozioni di ogni tipo per ogni persona o cosa ..sarò depressa?aiuto

Inna Zakhariya
Studente
Inna Zakhariya

Salve Giacomo per molti anni io e come vedo tanti persone hanno sofferto per la crisi di coppia di lavoro di amicizia e cettera ma sempre avevo pensato che questa problema dei fatti esterni ero convinta, vedere le cose in un altra prospettiva e difficile e non sempre possibile comprendere ma più volte legando tue email mi se e accesa la lampadina che e possibile di cambiare solo che noto che cerco sempre comportarti in maniera vecchia. Mi piace tanto il suo modo di fare arrivare il senso che vuole dare alle persone per me e molto utile e molto chiaro davvero ti ringrazio di cuore spero che aiuta anche altre persone

Miki_8473
Ospite
Miki_8473

Io sono michela una ragazzina che ha una relazione a distanza e ho molta paura di perderlo dicono tutti che è solo una piccola relazione che non durerà molto ma noi siamo seri e stiamo anche pensando al futuro ho paura di perderlo anche se tutti mi dicono che non è vero che mi lascia per come ci tiene lui e io ma anche se lui me lo dice e l’uno per l’altra abbiamo gli stessi sentimenti la mia paura non scompare

CRY
Ospite
CRY

Belle le tue parole… Danno forza…

Elisabetta
Ospite
Elisabetta

Ciao Giacomo, sono Elisabetta.
Premetto che sono ben lontana ancora dal fare completamente miei i principi che insegni e che probabilmente sono ancora legata a istinti più “terreni e meno aulici” rispetto all’amore sempre e comunque.
Ho un dubbio che spero potrai chiarirmi: come si fa a continuare a comportarsi con amore di fronte, per esempio, al tuo compagno di vita che mente spudoratamente e tradisce? Come posso riuscire a comportarmi con amore e comprensione, davanti a mancanze di rispetto, senza avallare così tali comportamenti? Lo sento più come un “porgi l’altra guancia” consentendo così all’altra persona di comportarsi ripetutamente così, proprio perché convinto che da parte mia troverà comunque amore e comprensione… Non riesco a trovare un punto di conciliazione tra l’amore e porre un limite alle evidenti mancanze di rispetto.
Grazie in anticipo per l’ascolto.
Elisabetta

pino
Ospite
pino

Se questa persona ti ama, allora il suo amore non verrà meno

Elena
Ospite
Elena

Ciao io vorrei essere aiutata ho lasciato il mio fidanzato non perché non l amassi ma perché in 5 anni mi ha fatta soffrire molto… Per un mese nn ci siamo sentiti ma poi d un tratto lui mi richiama ed io sono in uno stato Confusionale vorrei credergli ma non ci riesco più… Nel momento in cui mi chiama l ansia svanisce però dopo mi rattristisco perché sento che non è l uomo della mia vita… Solo che ho paura di soffrire