Rispetto: definizione e significato reale di una parola incompresa

Partiamo dal significato di rispetto. Il dizionario lo definisce come un “riconoscimento morale o sociale manifestato attraverso il proprio atteggiamento o comportamento“.

Un’altra definizione di rispetto lo considera come “Sentimento e atteggiamento di deferenza verso qualcuno che si ritiene degno di stima e di onore“.

Se volevi una definizione da vocabolario, ne hai appena avute due. Ti accontenti? Già, perché in realtà il rispetto è qualcosa di molto più di quello che un vocabolario riesce a dirci.

Oltre al significato della parola rispetto, potremmo scoprire il suo vero senso e valore.

Ad esempio hai mai pensato a quale sia la differenza tra rispetto e ipocrisia?

Continua a leggere…

 

Definizione di rispetto: il significato di questa parola

Rispetto significato - la parola respect scritta su cubi di legno

La definizione già la sappiamo. Ma io non trovo nel dizionario una che invece è molto importante.

Il rispetto è la scelta di riconoscere che gli altri non sono migliori o peggiori di me e meritano, come me, di essere felici.

Erich Fromm, psicologo del novecento, spiegava nel suo libro “L’arte di amare” che l’etimologia della parola rispetto deriva dal latinorespicio“, che significa guardare, vedere.

Se ne parla in questo libro, è perché il rispetto ha un legame strettissimo con l’amore (ma questo il vocabolario non lo dice!).

Per capire il significato della parola rispetto mi piace sempre guardare l’etimologia, da dove viene.

Cosa significa “vedere”?

Significa che, ad esempio, invece di giudicarti, osservo, guardo, scopro chi sei. Una persona che rispetti davvero un’altra, dovrebbe quindi vederla per quello che è.

Questo è sostanzialmente amore. Cosa significa esattamente?

 

Cosa significa rispetto realmente?

Significa che ti vedo, ossia guardo chi sei e non mi limito a un mio pregiudizio.

Tendenzialmente pensiamo che il rispetto sia semplicemente usare parole gentili, avere comportamenti cortesi, fare quel che “ci si aspetta da noi”.

Mia nonna va a fare le condoglianze a qualche persona a cui è morto un parente per “rispetto”, perché si fa. Magari quella persona morta neanche le stava simpatica.

Oppure siamo gentili e cortesi verso qualcuno perché lo rispettiamo per via del suo ruolo o della sua età (bisogna rispettare gli anziani), per poi magari parlare male di quella persona quando non ci ascolta.

Così però confondiamo il rispetto con il comportamento che, all’apparenza, sembra rispettoso.

Non a caso il vocabolario parla di “manifestazione” di gesti, azioni, parole.

Ma se io manifesto rispetto e poi non lo nutro davvero, sono rispettoso?
O la mia è solo ipocrisia?

 

Che cosa vuol dire avere rispetto

Rispetto - Due visi, uno bianco e uno di colore, affiancati

Possiamo limitarci al significato della parola rispetto, senza capire davvero cosa vuol dire  avere davvero rispetto per qualcuno.

Se rispettare significa “vedere”, allora ti rispetto non già quando faccio qualcosa che ci si aspetta, formalmente.

Ma quando nutro un sincero interesse a comprendere chi sei.

 

Cosa vuol dire essere rispettosi?

Essere rispettosi significa pertanto agire con sincerità verso gli altri. Riprendiamo la definizione del dizionario: “atteggiamento di deferenza verso qualcuno che si ritiene degno di stima e di onore“.

Se davvero penso che tu sia degno di stima e onore, allora il mio non sarà un comportamento apparente.

Il rispetto è autentico quando coincide con quello che io realmente penso di te, quando la mia stima nei tuoi confronti è autentica.

Altrimenti, se “formalmente” sono gentile e corretto, ma dentro non ti stimo, questa è ipocrisia, non rispetto.

Ma come faccio a stabilire se tu meriti il mio rispetto?

 

Qual è il valore del rispetto?

Il rispetto, come detto, è la mia capacità di vedere chi sei davvero.

  • Chi di noi non vorrebbe essere compreso e capito dagli altri?
  • E chi piace venire giudicato superficialmente, a volte senza neanche essere stato osservato davvero?

Il concetto di rispetto si perde quando non ti rendi conto che rispettare significa osservare.

Significa riconoscere che ogni essere umano merita di essere ascoltato e compreso. Non giudicare in questo è essenziale.

Poiché l’alternativa al rispetto, o meglio ciò che più spesso facciamo poi chiamandolo “rispetto” è l’ipocrisia, che fa rima con falsità…

Quando tu manchi di rispetto a qualcuno, ne manchi innanzitutto verso di te.

Significa che invece di capire, osservare e comprendere, preferisci giudicare e condannare.

Se rispettare significa osservare, allora non è qualcosa che dipende dall’altro, ma da te.

Noi oggi tendiamo invece a considerare il rispetto come qualcosa che l’altro deve meritarsi, come se dipendesse da lui, da ciò che dice o fa.

Ma il rispetto è una tua scelta.
Rispettare significa scegliere di osservare invece di giudicare.

Se non rispetti qualcuno, significa che hai deciso di non vedere quella persona e di giudicarla.

Negare il rispetto agli altri significa che tu preferisci chiudere gli occhi e muoverti nel mondo alla cieca, senza più vedere o capire.

La mancanza di rispetto è mancanza di consapevolezza, di apertura, di realismo.

E anche se parliamo di rispetto di se stessi c’è sempre il rischio di giudicarci invece di osservare e capire chi siamo realmente.

Come noti amore e rispetto sono strettamente connessi tra loro. Rispettarsi significa amare se stesse, o se stessi.

Ma il dizionario questo non lo dice…

 

Mancanza di rispetto: da cosa deriva?

Alla base di ogni “mancanza” c’è sempre la paura.

Chi manca di rispetto lo fa per paura: paura delle diversità, paura di stare male per via dei comportamenti, paura di sembrare ingenui, paura di essere sopraffatti dagli altri…

Paura del giudizio degli altri.

Possiamo leggere sulla mancanza di rispetto frasi di ogni tipo, ma raramente ti dicono che il rispetto dipende da chi rispetta (o non rispetta) e non dagli altri.

Il rispetto riguarda molto poco chi lo riceve, e tantissimo chi lo dà (o lo nega).

E poiché quasi sempre il rispetto è in realtà ipocrisia, anche questa deriva dalla paura, paura di cosa penseranno le persone se non ci comportiamo in un certo modo.

Ma anche paura di perdere opportunità, favori, benessere. Spesso l’ipocrisia la vedi perché quello che sembra rispetto è solo un modo per compiacere gli altri.

Abbiamo una tremenda paura delle persone, da cui deriva tanta ipocrisia (che poi chiamiamo rispetto per non dover ammettere come stanno le cose davvero) e tanta sofferenza.

Se il rispetto è amore, l’ipocrisia è paura.
E oggi c’è più paura che amore…

 

Quali sono le parole del rispetto?

Tu che parole vorresti ricevere?

Potresti fare un elenco di quelle più belle, più “rispettose” e piacevoli. Ma se sapessi che sono false?

In realtà so per certo che le parole del rispetto sono parole sincere e autentiche, e anche tu vuoi questo.

Anche per esempio quando si parla di rispetto per le donne, frasi belle e retoriche non servono a nulla se dietro non c’è un sincero interessa a capire.

Rispettare non significa essere formalmente gentili o riverenti, ma essere sinceramente interessati.

Rispettare gli altri significa osservare gli altri, guardali per quello che sono, cercare di capire le ragioni dei loro comportamenti.

Ricorda che il rispetto è un atto d’amore.
Capirne il vero significato comporta capire cosa amare significa.

Non solo osservare, vedere, ma anche capire, comprendere, accettare.

Posso non condividere, ma ti rispetto davvero se accetto che tu sia una persona libera di scegliere della propria vita.

Questo è il vero rispetto per gli altri.

Mi torna in mente una guida del nostro blog, in cui abbiamo spiegato come farsi rispettare dagli altri.

Non guardare più al rispetto come “qualcosa” che accade, qualcosa che gli altri devono meritare. Ma come un dono.

Ogni volta che scegli di rispettare te o gli altri, tu stai scegliendo di amare.

E questo non è sono un dono che fai a chi riceverà il tuo rispetto, ma innanzitutto e sempre a te che, nel dare rispetto vivrai in questo amore che offri. 

 

Approfondimenti

Qui trovi altre risorse per approfondire. Se il tema di tuo interesse è senza link, significa che quella risorsa non è ancora disponibile. Puoi lasciare un commento per farci le tue domande.

sinonimo di rispetto
autostima
riflessioni sul rispetto
mancanza di rispetto
rispetto etimologia
frasi sul rispetto




Ricevi aggiornamenti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti