Sequestro emotivo: cos’è come e quando avviene

Oggi parliamo di sequestro emotivo.

La prima volta che ne ho sentito parlare stavo leggendo “Intelligenza Emotiva“, il famoso libro di Daniel Goleman.

In sostanza un sequestro emotivo è quando le nostre emozioni prendono il controllo e noi siamo loro prigionieri.
Altrimenti perché lo si chiamerebbe “sequestro“?

E in questa condizione di “cattività”, noi agiamo in modo incontrollabile, contro la nostra volontà.

Goleman spiega che questo avviene poiché la nostra amigdala interviene per segnalarci un pericolo.
Questa ha una funzione di “sentinella emotiva“.

Di fronte a una situazione pericolosa, lei si attiva inviando al cervello il segnale per intervenire.
Questo processo, spiega Goleman, avviene “saltando” la corteccia cerebrale.

In sostanza non facciamo neanche in tempo a capire cosa accade che il nostro cervello “più antico” agisce.
Per cui siamo letteralmente sequestrati dall’emozione innescata dall’amigdala.

Prima di continuare la lettura di questo articolo, fai questo test gratuito.

È il frutto di anni di ricerca per aiutarti a comprendere alcuni aspetti fondamentali che riguardano la tua mente:

 

Sequestro emotivo: esiste davvero?

Sequestro emotivo donna con mani alle tempie

C’è solo un punto che non leggerai nel libro: questo sequestro emotivo non esiste.

L’errore di Goleman è stato poi ripreso in modo sostanzialmente acritico da tutti e difficilmente trovi qualche professionista che ti dica che Goleman si sbaglia.

Come faccio a sapere che si sbaglia?
Innanzitutto lo dice lo stesso Goleman.

Nel libro lui usa un esempio con cui dimostrare il processo del sequestro emotivo che vuole spiegare.

Peccato che questo esempio dimostri proprio il contrario: nessun sequestro.

Inoltre il processo che Goleman spiega è contro natura.
Ossia nessuno di noi ha mai sperimentato una cosa simile.

Infatti, mentre leggevo il libro, trovavo che la descrizione dei processi mentali fosse totalmente errata rispetto all’esperienza quotidiana di ogni persona.

Alla base della teoria del sequestro emotivo c’è un grosso errore di interpretazione dei processi psicologici.

Mentre questi sequestri presuppongono una impossibilità di valutare quel che accade…
Il reale funzionamento dell’amigdala passa proprio dalla nostra valutazione.

Come dice bene Goleman, l’amigdala svolge la funzione di sentinella emotiva.
Ossia memorizza i fatti e le situazioni vissute che sono più importanti dal punto di vista emozionale.

Quello che però non spiega, e da qui nasce il suo errore, è che l’amigdala non sceglie come memorizzare e cosa memorizzare.
L’amigdala esegue solo un compito.

 

Sequestro emozionale, cosa registra l’amigdala?

Sequestro emozionale - immagine cervello umano

A definire cosa è più importante dal punto di vista emotivo siamo invece noi.
Sei tu che dai un significato a ogni situazione e da questo deriva l’emozione che provi.

E che poi l’amigdala registra.
L’emozione, infatti, è una reazione valutativa.

Si chiama indipendenza emotiva, è la legge psicologica più importante ma viene clamorosamente trascurata nella spiegazione del presunto (ma inesistente) sequestro emotivo.

Da qui l’errore.
Ma per capirlo meglio avrei potuto scrivere un libro… oppure condividerti un video.

Si tratta di una parte della lezione in cui spiego come funziona l’inconscio.
La lezione è tratta dalla nostra Masterclass di Indipendenza Emotiva.

Niente teorie, niente opinioni personali, solo una lucida, logica e molto realistica analisi di come la teoria del sequestro emotivo non stia in piedi nella realtà.

partendo proprio dall’esempio di Goleman, che spiega perfettamente, suo malgrado, che i sequestri emotivi non esistono.

 

Perché è importantissimo questo errore?
Perché la sofferenza umana passa da qui.

Quando il cervello va in tilt, stai male, quando soffri, spesso ti diranno che è in atto un sequestro emotivo.

Se la teoria di Goleman fosse vera, noi dovremmo rassegnarci e sperare di non venire sequestrati dalle nostre emozioni.
Se fosse falsa, noi avremmo la libertà per diventare felici e scegliere della nostra vita.

Capisci che cambia tutto?

E poiché pare che nessuno si sia accorto di questo errore…
Capisci che se non lo scopri oggi potresti semplicemente non scoprirlo più?

E lo ripeto: la tua vita dipenderà soprattutto da questo

 

Come uscire dal sequestro emotivo?

Poiché come spiego nel video il sequestro emotivo non esiste (guardalo se non lo hai fatto, è troppo importante!), il punto è capire che le tue emozioni dipendono solo e soltanto dai tuoi pensieri.

Proprio per questo, puoi allenare la mente attraverso uno strumento che utilizziamo nella nostra scuola.
Serve proprio per spezzare i pensieri negativi e la chiamiamo rete di protezione.

Te ne parlo in questo video tratto dalla Masterclass di Indipendenza Emotiva:

Vuoi diventare più forte di qualunque problema?

Mettere in pratica quello che scriviamo non è facile.
Ma è possibile.

Come Mental Coach possiamo allenarti in questo.

Non un semplice miglioramento della tua vita, ma diventare tu, per sempre, una persona capace di affrontare qualsiasi problema senza che nulla possa abbatterti o fermarti.

Iniziamo gratis ⇒




Ricevi aggiornamenti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti