Come si arriva alla consapevolezza? (processo pratico)

Oggi voglio spiegarti come si arriva alla consapevolezza.

In due parole, cos’è la consapevolezza?

La capacità di comprendere la realtà per quello che è, al di là di schemi e convinzioni personali.

  • Capire chi sei in modo autenticosenza pregiudizi.
  • Scoprire gli altri senza preconcetti.
  • Comprendere la realtà senza cercare di farla coincidere con le tue idee.

In queste 3 aree della vita, la consapevolezza ti permette di avvicinarti sempre di più a ciò che è reale.

Tu quanto sei consapevole?
Con questo test gratuito possiamo misurare la forza della tua mente.

 

Come si arriva alla consapevolezza?

Come si arriva alla consapevolezza - ragazza che tiene in mano un piccolo globo raffigurante la terra

Io direi che la prima cosa da fare è capire che, forse, non ci si arriverà mai del tutto.

Se è vero che posso essere sempre più consapevole…
Altrettanto vero è però che io guarderò sempre il mondo con i miei occhi.

Per quanto mi sforzo, non riuscirò mai a essere totalmente oggettivo, in qualche modo io sarò sempre un filtro a come guardo il mondo.

Ma questo non è un problema, è un dato di fatto.
E non toglie che tu possa sviluppare una sempre maggiore consapevolezza.

Dico che è il primo punto proprio perché nel momento in cui sai che ci potrebbe essere sempre un qualche schema personale a influenzare come guardi al mondo…

Questo ti permette di notarlo, riconoscerlo e tenerne conto.
Già solo questo porta a una consapevolezza molto importante.

Altro aspetto che ti aiuta a svilupparla è la curiosità.
Quella costruttiva.

Quella voglia di capire, conoscere, comprendere.
Mai dare nulla per scontato, mai accontentarti dell’ovvio.

Il “normale” è nemico della vera consapevolezza.

  • Ogni volta che sento la parola “normale” io faccio domande.
  • Ogni volta che sembra “ovvio”, io faccio più domande.
  • Ogni volta che sembra evidente, io mi invento un’altra domanda.

Ecco un altro ingrediente fondamentale verso la consapevolezza: le domande.

Perché attraverso di loro tu puoi sviluppare una sempre crescente curiosità.
E attraverso le domande puoi capire sempre di più.

La consapevolezza, te lo ricordo, è la capacità di capire e comprendere la realtà per quella che è.

Le domande sono quello strumento con cui ti puoi muovere in questa direzione.

E mi viene in mente un altro aspetto che a questo si lega: non limitarti nella conoscenza.

Abbi curiosità per tutto, ascolta ogni cosa con attenzione, domanda, informati, scopri.
E questo vale per ogni ambito della vita.

Aggiungo un altro elemento che trovo molto importante: l’interesse.

Noi pensiamo che siano cose e persone ad essere interessanti, ma è una bugia.
Siamo noi ad interessarci.

Se vuoi diventare più consapevole devi imparare ad interessarti a tutto.
Perché la consapevolezza richiede la voglia di capire.

E questa non si limita alle poche cose che ci piacciono, ma a tutto quanto.

 

Ultimo elemento: pazienza e costanza (gli ingredienti principali)

Da un lato sviluppare consapevolezza non è una cosa che fai oggi, o per qualche mese.
Si tratta di un processo continuo.

Mi rendo conto che o iniziato a svilupparla proprio attraverso i punti che ti ho mostrato.
non ho più smesso.

Né intendo farlo.

Sviluppare le nostra consapevolezza è un processo senza fine, che dura tutta la vita una volta che è iniziato.

Per questo richiede costanza, un lavoro continuo quotidiano.
Ma non è faticoso.

Cercare di capire, sempre, tutto, non stanca.
Ma anzi ti rende sempre più forte ed entusiasta.

Anche questo è un indice del fatto che tu stia davvero diventando più consapevole.

Ricapitoliamo come si arriva alla consapevolezza:

  • Ricorda che probabilmente non vedremo mai la realtà senza un qualche piccolo filtro personale (ma possiamo fare sempre meglio).
  • Eliminare il “normale”, l'”ovvio”, non dare nulla per scontato.
  • Cerca sempre di capire: le domande sono la strada verso al consapevolezza.
  • Sviluppa la tua curiosità e il tuo interesse verso ogni cosa.
  • Ricorda che la consapevolezza non è un traguardo, ma un modo di vivere e osservare il mondo (richiede pazienza e costanza).

Ti lascio con le 6 domande più utili con cui iniziare il tuo cammino verso una sempre maggiore consapevolezza.

Le ho spiegate in questa lezione gratuita, tratta dalla nostra Masterclass di Indipendenza Emotiva.




Ricevi aggiornamenti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti